Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

RS, 21/05/2016

Accordo trovato con Corvino. Si lavora sul progetto Dall’Ara e sul mercato si segue Morosini ‒ Si attendono solo le firme e l’annuncio ufficiale, ma il recente blitz del chairman Saputo a Bologna ha permesso, tra le altre cose, di trovare l’accordo per la risoluzione del contratto di Pantaleo Corvino. Tra il patron e il direttore sportivo uscente ci sono stati un paio di confronti giovedì sera e ieri mattina (pare anche alla presenza dell’a.d. Fenucci) che hanno portato all’intesa: Corvino riceverà un milione di euro lordi. Ora non resta che preparare i documenti e siglarli, per porre fine a un’avventura che Corvino ha iniziato ufficialmente a Bologna nel dicembre del 2014. Per il suo successore si continuerà ad aspettare Walter Sabatini, con Bigon, Osti e Pradè in subordine.
Nel primo pomeriggio di ieri, poi, Saputo ha fatto rientro in Canada con Donadoni, parte del suo staff e Marco Di Vaio. Oltreoceano ci sarà l’occasione per conoscere da vicino la realtà dei Montreal Impact ma anche per continuare a lavorare sulla squadra del prossimo anno. La prossima settimana, probabilmente mercoledì, raggiungeranno Montreal anche Fenucci e il consigliere Luca Bergamini, che secondo alcune indiscrezioni potrebbe diventare il prossimo responsabile del settore giovanile.
Nei prossimi giorni si continueranno a delineare, dunque, le strategie di mercato, e tra i nomi caldi in queste ore c’è quello di Leonardo Morosini, che può giocare sia trequartista che seconda punta, reduce da 8 reti e 3 assist con la maglia del Brescia più una rete con la Nazionale Under 20. Un incontro tra il suo entourage e le Rondinelle ha permesso di fissare il prezzo in circa 2,5 milioni più bonus. Nell’operazione potrebbe rientrare anche Mancosu, soprattutto se Boscaglia dovesse restare a Brescia.
Infine ieri c’è stato anche un incontro in Soprintendenza che ha permesso all’architetto Gino Zavanella di conoscere nel dettaglio le indicazioni arrivate nei giorni scorsi dal Ministero dei Beni Culturali sul concept per il restyling del Dall’Ara. Indicazioni che ora andranno recepite e valutate anche dal punto di vista economico, ecco perché in queste ore i tecnici provvederanno a valutare come ‘aggiornare’ il progetto presentato nelle scorse settimane. Le indicazioni sono ormai note: sì all’avvicinamento delle curve al campo, ma dovranno essere mantenute alcune strutture portanti, e sì anche alla copertura, che però non dovrà essere troppo ‘pesante’.