Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Saputo conquistato da Inzaghi, la firma di Pippo dopo i playoff di Serie B

RS, 21/10/2016

Sotto gli occhi di Ventura al varo il Bologna anti-Sassuolo. La prossima settimana torna Saputo ‒ Quella di oggi sarà una giornata particolare a Casteldebole. La ripresa degli allenamenti, dopo il giorno libero concesso ieri da mister Donadoni, coinciderà infatti con la visita del c.t. azzurro Giampiero Ventura, che farà tappa a Bologna nel suo ‘tour’ di tutti i club della Serie A. Già nei giorni scorsi Ventura aveva parlato della possibilità di convocare, per gli stage in programma a novembre, Simone Verdi e Federico Di Francesco. Secondo i rumors potrebbero non essere gli unici rossoblù ad essere seguiti, anche perché l’osservatore azzurro Mauro Sandreani è già stato avvistato al Dall’Ara in almeno tre occasioni: oltre a Mattia Destro, sotto la lente d’ingrandimento potrebbe esserci anche Adam Masina. Peraltro, Ventura è in città da ieri sera, quando ha cenato con l’a.d. Claudio Fenucci, il d.s. Riccardo Bigon e il club manager Marco Di Vaio. La speranza è che, proprio gli occhi di Ventura, oggi Verdi riesca a tornare ad allenarsi in gruppo, dopo il problema alla caviglia che lo aveva colpito ne giorni scorsi. Da valutare anche le condizioni di Ladislav Krejci, nei giorni scorsi alle prese con l’influenza ma comunque non in dubbio per domenica, ed Emil Krafth.
La prossima settimana è atteso il ritorno a Bologna di Joey Saputo, in concomitanza con le gare contro Chievo e Fiorentina. Il chairman avrà così l’occasione per fare il punto della situazione sui vari temi aperti, compreso, con ogni probabilità, il restyling del Dall’Ara. Da questo punto di vista, la novità riguarda il fatto che proprio al Dall’Ara sorgerà il nuovo store ufficiale del merchandising rossoblù, che sarà posto all’ingresso della tribuna in via dello sport. I lavori, curati dall’architetto Gino Zavanella, sono partiti in questi giorni e, secondo i cartelli affissi, termineranno entro novembre per un costo complessivo di 300 mila euro.