Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

L'ultima vittoria del Bologna il 21 settembre, così la classifica si è fatta precaria

RS, 22/09/2016

Bologna, la regola del tre. E Destro dedica il gol a Mirante ‒ Tre, si sa, è il numero perfetto. Tre, come le vittorie in campionato al Dall’Ara del Bologna su altrettanti match casalinghi. Per ritrovare un simile ruolino di marcia bisogna risalire alla squadra guidata da Guidolin nel 2002-03. Alla stessa stagione bisogna risalire anche per ritrovare un Bologna che nelle prime giornate aveva più punti degli attuali 9: allora furono 11. Tre come i gol segnati sinora da Simone Verdi. “Mai fatto un gol così – aveva commentato all’intervallo – la palla aveva il contagiri e dovevo solo colpire bene. La prima mezzora abbiamo sofferto, poi siamo usciti”.

A Mattia Destro sono invece bastati cinque minuti nella ripresa per tornare al gol, da dedicare ad Antonio Mirante. L’attaccante ha infatti preso la maglia numero 83 e poi è corso ad abbracciare il portiere, che stava seguendo la gara vicino alle panchine. “Il gol è per Antonio – le parole di Destro – che sta soffrendo e passando un momento difficile. E’ per dirgli che gli vogliamo bene e lo aspettiamo”. Krejci si prende gli elogi per l’assist “se mette la palla così, devo solo essere bravo io, era perfetta”, poi Destro sottolinea che “Abbiamo fatto una buona gara e raccolto una vittoria importante. In casa ci viene tutto più facile. Abbiamo sofferto con la Samp nella prima mezzora, ma lo abbiamo fatto bene e siamo usciti alla distanza. Questa è una vittoria importante, ma non cambia nulla, pensiamo a salvarci poi si vedrà”.

Foto: Sky