Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

RS, 24/10/2016

RS, 24/10/2016

Quei gol nel finale iniziano a costare carissimo ‒ I numeri positivi non mancano, come i 4 gol di Simone Verdi che, dopo aver incassato in settimana gli elogi del c.t. Giampiero Ventura in visita a Casteldebole, nel dubbio ieri ha sfoderato una prestazione convincente condita dalla perla su punizione sotto gli occhi dell’osservatore azzurro Mauro Sandreani. Tuttavia, all’indomani dell’1-1 che sa di beffa con il Sassuolo, a pesare di più sono i numeri negativi. Nelle ultime tre gare, annoverando anche Genoa e Lazio, di fatto il Bologna nei finali di partita ha dilapidato 5 punti, quelli che ora proietterebbero il gruppo di Donadoni a quota 17, nelle zone nobili della classifica. Dei 13 gol incassati complessivamente, 7 sono arrivati nell’ultimo quarto d’ora di gara. E sono dunque costati carissimo.
Tempo per piangere sul latte versato però ce n’è poco, perché già da oggi inizierà la mini preparazione in vista della gara contro il Chievo di mercoledì sera. L’infermeria non ha portato cattive notizie, per cui Donadoni avrà ampia possibilità di scelta. Viaggia verso il recupero anche Emil Krafth, dopo il forfait di ieri potrebbe tornare in campo tra mercoledì e sabato in occasione del match contro la Fiorentina. Che potrebbero essere le ultime (forse solo quella con il Chievo, nella più ottimistica delle ipotesi) gare fuori per Mattia Destro e Antonio Mirante. Per entrambi, comunque, il rientro a pieno regime potrebbe avvenire in occasione della gara con la Roma all’Olimpico o direttamente dopo la sosta. I due impegni con clivensi e viola saranno peraltro vissuti dal vivo dal chairman Joey Saputo, atteso domani in città anche per fare il punto sui vari temi sul tavolo, non ultimo il progetto per il restyling del Dall’Ara.
Da segnalare, infine, tre striscioni apparsi ieri al Dall’Ara. Il pubblico bolognese ha infatti voluto far sentire la sua vicinanza a Pascutti, in questi giorni in ospedale, con un «Forza Ezio» e un coro d’incoraggiamento. Sostegno anche per Masina, con un «Attaccamento alla maglia, grinta e disciplina: avanti così, Adam Masina». Di tutt’altro tono uno striscione legato invece alle ultime decisioni arbitrali: «Arbitri vergogna, Fenucci difendi il Bologna».