Amadou Diawara

RS, 27/07/2016

Diawara verrà convocato per il ritiro in Austria. Ripreso a pieno regime il lavoro sul mercato ‒ Nessuno, ovviamente, si aspetta che si presenti. Ma ci sarà anche Amadou Diawara nella lista dei convocati per il ritiro di Kitzbuhel che verrà resa nota questo pomeriggio. Il guineano non dà notizie di sé ormai da 17 giorni, ma il certificato medico che aveva inviato è scaduto a inizio settimana (prevedeva una prognosi di 15 giorni) e dunque a tutti gli effetti il centrocampista può far parte del gruppo che domani mattina in treno partirà alla volta dell’Austria. Sono tre le amichevoli in programma (visibili in diretta su Sky, che ha acquistato i diritti).
Diawara resta ovviamente al centro del mercato, visto che per ora non sono previsti extra rispetto al budget previsto, dunque le trattative si faranno con i soldi ricavati dalla cessione del regista. Tra circa due-tre settimane, comunque, verrà fatto un nuovo punto della situazione. Riprenderanno quindi i contratti con la Roma, con la quale si parlerà anche di Sadiq, e potrebbe rifarsi sotto il Napoli: l’offerta dei partenopei sarebbe di 15 milioni pagabili in due tranche, previa però cessione di Valdifiori, destinato al Torino. Il club di De Laurentiis è interessato anche a Ibrahima Mbaye e potrebbe inserire come contropartita El Kaddouri. Il Genoa resta interessato a Luca Rossettini, e se lui o Mbaye dovessero partire potrebbe spuntare la soluzione Thomas Heurtaux dell’Udinese. Per la fascia sinistra ci si dovrà poi confrontare con Archimede Morleo: in caso di cessione il Bologna potrebbe andare su Keita dell’Entella.
A centrocampo l’obiettivo principale resta Blerim Džemaili, per il quale comunque occorre trovare l’intesa con il Galatasaray. Oltre a Edgar Barreto e Federico Viviani, nelle ultime ore è emersa l’ipotesi Acquah: il probabile arrivo di Valdifiori a Torino ne ridurrebbe lo spazio e Donadoni lo ha già allenato a Parma. Per l’attacco, oltre a Sadiq, restano in piedi le ipotesi Borriello, Matri e Pinilla. Nel frattempo si è aperto un piccolissimo spiraglio di poter vedere Destro in campo almeno in una delle amichevoli in Austria.