Domani Floccari alla Spal, si attendono conferme sul recupero di Sadiq

RS, 28/07/2016

Urge intervenire in attacco. Destro continua a lavorare duro verso il rientro ‒ Il Bologna partirà oggi per il ritiro di Kitzbuhel in piena emergenza in attacco. Mattia Destro è infatti ancora a caccia della migliore condizione e da ieri Sergio Floccari è finito in infermeria. Sul finire del ritiro a Castelrotto, probabilmente in occasione dell’amichevole con l’Hapoel Haifa, l’ex Sassuolo aveva rimediato un problema muscolare. Gli esami a cui è stato sottoposto ieri hanno evidenziato una lesione al soleo che lo terrà ai box per tre settimane. Oggi per l’Austria partirà dunque anche Robert Acquafresca, che nei programmi originari non doveva essere fra i convocati e per il quale si stava cercando una collocazione, unico centravanti rimasto a disposizione di Roberto Donadoni insieme al Primavera Antonio Calabrese. Il tecnico ha ovviamente la possibilità di puntare, come si è visto peraltro proprio a Castelrotto, su Simone Verdi nel ruolo di falso 9.
Urge però qualche intervento sul mercato. A tenere banco anche nella giornata di ieri è stata la trattativa con la Roma per Amadou Diawara. L’accordo tra i due club è vicino, anche se vi sono alcuni dettagli da sistemare, mentre la Roma attende che si liberi una casella, cosa che potrebbe avvenire con la cessione di Leandro Paredes, destinato all’Empoli via Juventus. Ci sarà poi da trovare l’intesa tra il club giallorosso e Diawara per quanto riguarda l’ingaggio, con la richiesta del giocatore che al momento si aggirerebbe sul milione a stagione. A Bologna è destinato ad arrivare Umar Sadiq, che però ad agosto sarà impegnato con la Nigeria alle Olimpiadi, e si torna dunque al punto di partenza: urge qualche innesto in attacco. La linea del club, al momento, è quella di puntare su giocatori giovani, anche perché l’uomo al centro del progetto e del reparto era ed è Mattia Destro. Calano, dunque, le quotazioni dei vari Borriello e Matri, difficili poi da far accomodare in panchina una volta che il numero 10 sarà tornato al top.
Ma Destro quando sarà al top? Difficile dirlo con esattezza, di certo c’è che l’attaccante sta lavorando sodo e con impegno, e anche ieri, giornata libera per i rossoblù, si è allenato. Non c’è alcuna intenzione di forzare i tempi, pian piano Destro tornerà ad assaggiare il campo e per qualche minuto lo si potrebbe vedere (condizionale più che mai d’obbligo) anche in Austria. Secondo una tabella di marcia (ovviamente non ufficiale) l’attaccante potrebbe arrivare all’80-90% della forma a ridosso della pausa del campionato per le Nazionali, quindi a inizio settembre.