Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Adam, ti perdoniamo

RS, 30/09/2016

Contro il Genoa ballottaggi in mediana e a sinistra. E Destro scalda il piede da ex ‒ Sembrano essere rimasti sostanzialmente due i ballottaggi da sciogliere per delineare il Bologna che domenica al Dall’Ara affronterà il Genoa. Il primo è nel cuore della mediana, dove potrebbero essere in crescita le quotazioni di Pulgar al posto di Nagy e il secondo è sulla fascia sinistra, dove sono in lizza in particolare Masina e Torosidis, da ieri rientrato in gruppo. Per il prodotto del vivaio rossoblù si tratta peraltro di un momento della carriera particolarmente delicato, vista qualche recente panchina e il fatto che non figura nell’elenco dei convocati dal ct Luigi Di Biagio per i prossimi impegni dell’Under 21.
Pochi dubbi restano in difesa, sul fatto che la coppia centrale sarà formata da Gastaldello e Maietta: con loro in campo nessun gol subito nelle gare con Crotone e Sampdoria e, allargando il tiro anche alla Coppa Italia, Trapani. In questa stagione sono dunque due – calabresi e liguri, per l’appunto – su sei le gare chiuse dal Bologna senza gol al passivo. Lo scorso anno, in 28 partite della gestione Donadoni, erano state 11, 7 in trasferta e 4 al Dall’Ara.
La gara di domenica prossima contro il Genoa avrà un sapore particolare anche perché sarà ancora una sfida da ex per Mattia Destro. L’attaccante di Ascoli ha dimostrato finora di saper fare male, visto che proprio da ex ad oggi in carriera ha già messo a segno 9 reti: quattro all’Inter (quella di domenica al Mezza, più tre in Coppa Italia ai tempi della Roma), 2 alla Roma (con le maglie di Milan e Bologna), 2 al Siena (con la maglia della Roma) e una proprio al Genoa, quando vestiva la maglia del Siena. In rossoblù ha già punito Inter e Roma. Mancano il Genoa, per l’appunto e il Milan.