Bologna, gambe pesanti e poche idee: termina 0-0 il test di Casteldebole contro la Virtus Entella

Bologna, gambe pesanti e poche idee: termina 0-0 il test di Casteldebole contro la Virtus Entella

Seconda e ultima amichevole estiva per il Bologna, che al centro tecnico Niccolò Galli di Casteldebole ospita la Virtus Entella, tredicesima in Serie B nella passata stagione. Mihajlovic, di nuovo in panchina, guarda già all’esordio contro il Milan e opta per un 4-2-3-1 molto simile a quello che potrebbe scendere in campo a San Siro lunedì 21, con il nuovo acquisto De Silvestri terzino destro e Dijks sulla corsia opposta, Tomiyasu centrale al fianco di Danilo, la coppia Schouten-Dominguez in mediana e Palacio di punta, sostenuto da Barrow, Soriano e Orsolini. Dall’altra parte, invece, Tedino opta per un 4-3-3 con Brescianini in cabina di regia, De Luca e Morra sulle ali e Brunori terminale offensivo.
Il primo spunto del match è di Orsolini, che al 5’ si invola verso la porta avversaria ma viene fermato da Poli, poi al 9’ Dominguez regala palla ai liguri sulla trequarti difensiva e Skorupski neutralizza il tentativo da sottomisura di De Luca. Passato lo spavento, al 13’ i rossoblù si rifanno vivi dalle parti di Borra, con Soriano che impatta bene un cross basso di Palacio ma trova la deviazione di un difensore a sporcare in corner la traiettoria del tiro. L’Entella batte un altro colpo al 15’, quando Paolucci coglie il palo con una staffilata dalla lunga distanza, e nel complesso si fa preferire ai felsinei, che al 31’ rischiano di capitolare per un errore di Skorupski in fase di rinvio a cui lo stesso portiere rimedia arginando Brunori. L’ultima azione degna di nota arriva al 40’: Tomiyasu si propone in zona avanzata, duetta con Barrow ma una volta entrato in area calcia sul fondo.
Nella ripresa, complice il caldo e i tanti cambi, lo spettacolo è se possibile ancora più modesto, e nella prima mezzora non si va oltre un paio di conclusioni di Mbaye (parata di Russo) e Barrow (fuori). Al 33’ il giovane Cangiano incorna bene un angolo di Sansone ma non inquadra il bersaglio, poi al 35’ è Currarino ad alzare troppo la mira sempre di testa. L’unica vera occasione degna di questo nome si materializza al 37’, quando Vignato approfitta di un errato disimpegno della difesa biancoceleste, salta secco il suo marcatore e impegna Russo con un mancino molto potente ma troppo centrale; la sfera carambola infine sui piedi di Santander, che la rimette in mezzo senza però trovare compagni. A ridosso del triplice fischio c’è spazio anche per un velenoso traversone rasoterra di Cardoselli, autore di un’ottima giocata sulla sinistra, ma il Bologna se la cava e il punteggio non si schioda dallo 0-0. Gambe pesanti, idee un po’ appannate, turnover in corsa fin troppo ampio: le attenuanti sono molte e comprensibili. Tra nove giorni al Meazza, però, servirà molto di meglio per fare bella figura e magari strappare qualche punto a Ibra & Company.

BOLOGNA-VIRTUS ENTELLA 0-0

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski (22’ st Da Costa); De Silvestri (1’ st Mbaye), Danilo (22’ st Corbo), Tomiyasu (22’ st Bani), Dijks (22’ st Kingsley); Schouten (1’ st Svanberg), Dominguez (22’ st Poli A.); Orsolini (1’ st Juwara, 30’ st Santander), Soriano (22’ st Cangiano), Barrow (22’ st Sansone); Palacio (22’ st Vignato).
All.: Mihajlovic

VIRTUS ENTELLA (4-3-3): Borra (1’ st Russo); Cleur (1’ st De Santis), Poli F. (1’ st De Col), Chiosa (1’ st Bonini), Coppolaro (1’ st Cardoselli); Settembrini (1’ st Toscano), Brescianini (1’ st Crimi), Paolucci (1’ st Nizzetto); De Luca (11’ st Currarino), Brunori (1’ st Di Cosmo), Morra (1’ st Petrovic).
All.: Tedino

Arbitro: Cannata di Faenza
Ammoniti: 16’ st De Santis (V), 32’ st Nizzetto (V)
Espulsi:
Marcatori:
Recupero: 2’ pt, 2’ st

Simone Minghinelli

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it