De Leo:

De Leo: “La partenza ad handicap ha complicato la partita, paghiamo i troppi errori tecnici commessi”

Anche stasera, come ormai consuetudine, Emilio De Leo si è presentato in conferenza stampa per commentare la prestazione del Bologna, sconfitto 3-2 al Dall’Ara dal Milan dell’ex allenatore rossoblù Stefano Pioli. Ecco tutte le dichiarazioni rilasciate dal collaboratore tecnico di Sinisa Mihajlovic:

Troppe ingenuità – «Vi giro le parole del mister, che ha parlato con la squadra a fine gara. Abbiamo commesso troppi errori tecnici contro una squadra forte, abbiamo fatto la nostra gara ma in alcuni episodi siamo stati ingenui. I ragazzi hanno riprovato a riprendere in mano la partita anche in situazione di svantaggio, ma la partenza ad handicap ha reso tutto più complicato».

Analisi dei cambi – «Volevamo velocizzare il gioco, Svanberg è più offensivo di Schouten e calcia molto bene da lontano. Siamo anche contenti di aver recuperato Santander, perché è una risorsa che ci permette di alzare il baricentro. Per quanto riguarda Orsolini, oggi il mister ha scelto di alternarlo a Skov Olsen, ma anche partendo dalla panchina ha avuto un buon impatto e si è conquistato il rigore».

Niente alibi ma neanche drammi – «Non sarei così severo nei giudizi su questa stagione rispetto a quanto abbiamo fatto nella scorsa, perché per tante ragioni si tratta di due campionati diversi. Gli errori tecnici si possono evitare e bisogna lavorare di più, senza attaccarci a nessun alibi ma sapendo che è necessario migliorare».

Tutto risolto – «Non ho visto lo screzio tra Poli e Danilo (alterco tra i due nel corso del match, ndr), ma nel nostro spogliatoio non è successo mai nulla di grave, per cui sarà stato un battibecco di campo dovuto all’adrenalina».

Foto: Damiano Fiorentini