De Leo:

De Leo: “Prima troviamo continuità, poi guardiamo la classifica. Passo avanti in termini di maturità, ma è presto per parlare d’Europa”

Seconda vittoria consecutiva, un gioco spumeggiante e un nono posto con vista sull’Europa. In conferenza stampa, subito dopo la gara vinta 2-1 contro il Brescia al Dall’Ara, il collaboratore tecnico Emilio De Leo ha commentato così il buonissimo momento del Bologna:

Un altro passo avanti – «Quello di oggi è stato un ulteriore step di maturità, abbiamo creduto fino alla fine di poter ribaltare il risultato rimanendo sempre fedeli al nostro gioco».

Mosse azzeccate – «Nel primo tempo abbiamo fatto davvero bene e siamo stati molto pericolosi, quando poi loro si sono mesi a cinque dietro abbiamo faticato a trovare spazi. Alla fine abbiamo cambiato anche noi, rischiando una difesa a tre e chiedendo a Skov Olsen e Barrow anche compiti difensivi: l’azzardo ha pagato».

Schouten sempre meglio – «Siamo molto soddisfatti di come lavora Jerdy, che ultimamente sta migliorando anche nell’aggressività e nel gioco aereo. Giocando in modo semplice e pulito ci aiuta a uscire bene dalla nostra fase difensiva».

Segnano tutti – «Bani ha ottimi tempi di inserimento e lo sta dimostrando, ma il bello di questa squadra è che può arrivare al gol con tanti giocatori diversi».

Piedi per terra – «È troppo presto per parlare d’Europa, io la classifica non l’ho nemmeno guardata. Dobbiamo prima trovare continuità, intanto ci godiamo l’entusiasmo che si sta generando attorno a questa squadra».

Sempre più uniti – «Mihajlovic ha continuato per tutta la partita a ripetere di applicare il piano gara prestabilito, perché stavamo facendo bene nonostante lo svantaggio. Il mister responsabilizza i ragazzi e trasmette ottimismo, c’è un rapporto di reciproca stima tra lui e i calciatori».

Foto: bolognafc.it