De Leo:

De Leo: “Qualità, cinismo e tre punti importanti per la salvezza. Svanberg sta crescendo, Orsolini meritava la doppietta”

Di seguito, suddivise per argomenti principali, le dichiarazioni rilasciate prima ai microfoni di DAZN e poi in conferenza stampa dal collaboratore tecnico rossoblù Emilio De Leo al termine di Bologna-Spezia 4-1.

Piano-gara efficace e freddezza – «Abbiamo approcciato lo Spezia con grande rispetto, ponendoci l’obiettivo di impedirgli di giocare come sa. Oltre a questo dovevamo ripartire aggredendo gli spazi, e nella prima mezzora di gioco ci è riuscito molto bene. Alla fine abbiamo trovato quattro gol e siamo contenti, sappiamo di avere grandi qualità e che in altre partite ci è mancata solo la giusta concretezza».

La grinta giusta – «Volevamo con forza aggiungere tre punti alla nostra classifica, per farlo sapevamo di dover trovare più concretezza. Abbiamo rischiato poco e siamo stati più pratici, così come voleva il mister, che infatti a fine partita ha fatto i complimenti a tutti. Ci eravamo espressi bene anche contro Inter e Roma, ma ci era mancato il giusto cinismo».

Salvezza ipotecata – «Con questa vittoria abbiamo messo un macigno sul discorso salvezza, anche se per la certezza matematica manca ancora qualche punticino. Una volta salvi ci porremo un ulteriore obiettivo».

Gioielli rossoblù – «Svanberg sta crescendo, è un mediano moderno che abbina qualità e fisicità e non disdegna gli inserimenti. Siamo felici anche per il gol di Orsolini, avrebbe meritato la doppietta nell’occasione in cui ha preso la traversa, ma ha comunque fatto un’ottima partita».

Foto: bolognafc.it