De Leo:

De Leo: “Vittoria di carattere, ci siamo ripresi alcuni dei punti persi nelle ultime settimane”

Questo pomeriggio al Dall’Ara il Bologna è tornato alla vittoria dopo cinque partite: 2-1 sulla Sampdoria firmato da Palacio, in assoluto il migliore in campo, e dalla seconda rete stagionale di un ottimo Bani. Nella consueta conferenza stampa al termine del match, il collaboratore tecnico Emilio De Leo ha commentato così la buona prova e il successo dei rossoblù:

Finalmente tre punti «Della partita di oggi ci resta l’approccio alla gara, abbiamo dovuto cambiare alcuni principi di gioco a causa delle linee chiuse con cui si schierava la Sampdoria e siamo riusciti a farlo bene. I movimenti di Palacio nello spazio ci hanno aiutato tanto, abbiamo aggiunto un movimento d’attacco diverso rispetto alle nostre soluzioni abituali e siamo soddisfatti perché significa che c’è stata una crescita. L’unico neo è stato rappresentato da un certo irrigidimento post vantaggio, ci siamo un po’ allungati e in quella frazione la Samp ha fatto meglio. Dopo il pareggio, invece, abbiamo avuto una reazione fondamentale per andarci a prendere ciò che avremmo meritato anche nelle ultime partite e non era arrivato».

Le quattro S «Schouten è entrato in campo benissimo, ha fatto esattamente quello che gli avevamo chiesto, facendoci rifiatare, così come del resto fatto Santander. Svanberg è dentro al nostro progetto, così come tutti gli altri, oggi è rimasto in panchina solo perché abbiamo tante opzioni. Skov Olsen penso sia uscito dal campo a testa alta, ha fatto una buona partita e non era facile, perché veniva sempre raddoppiato dagli avversari. Farlo partire dall’inizio è stato un attestato di stima, deve consolidare ancora nelle sue doti migliori e avrebbe potuto essere più aggressivo, ma ci stiamo lavorando e crescerà».

Lavagna tattica perfetta «L’azione del primo gol ci dà tante soddisfazioni perché abbiamo visto concretizzato il lavoro fatto in settimana. Nell’intervallo ci eravamo detti di salire qualche metro e far progredire il gioco dal basso, siamo soddisfatti che il gol sia arrivato proprio da questa situazione».

Vittoria di carattere «Sinisa nel corso della partita ci ha chiesto intensità alta, voleva recuperare immediatamente la palla ogni volta che la perdevamo. A fine partita si è complimentato con la squadra, oggi era difficile ma con le unghie e con i denti l’abbiamo portata a casa».

Piedi per terra «La vittoria ci dà morale, i risultati positivi fanno sempre bene, ma dobbiamo mantenere la nostra linea lavorativa senza montarci la testa».

Foto: Damiano Fiorentini