Denswil:

Denswil: “Prendiamo troppi gol, bisogna migliorare. Il mio inizio è stato difficile, specialmente per la lingua”

Al termine del match di Cagliari, che ha visto il Bologna uscire sconfitto per 3-2, il collaboratore tecnico Emilio De Leo ha analizzato così in conferenza stampa la prestazione e il momento dei rossoblù:

Sconfitta che brucia – «Siamo stati bravi a chiudere il primo tempo in vantaggio, però non possiamo permetterci di uscire dallo spogliatoio in quella maniera e incassare subito il pareggio. Poi i restanti gol ce li siamo fatti praticamente da soli, un vero peccato».

Periodo di ambientamento – «All’inizio per me è stato difficile perché non conoscevo la lingua e capivo poco, ho cominciato imparando le parole fondamentali e da un po’ di tempo prendo lezioni di italiano. Ora va molto meglio, sto cercando di imparare in fretta e mi è molto utile che tutti mi parlino in italiano».

Nuova realtà – «Per i difensori la Serie A è un campionato molto allenante e complicato, si affrontano grandi attaccanti. Se sono venuto qui è stato anche perché volevo migliorare e crescere come giocatore».

Testa bassa e lavorare – «Prendiamo tanti gol, da difensore non sono contento, e in generale non è un bene per la squadra. Alcune partite però le abbiamo perse anche perché fatichiamo a trovare la rete, dobbiamo migliorare anche lì».

Sabato sfida proibitiva – «L’Inter è una grande squadra, ma noi abbiamo il vantaggio di giocare in casa e vogliamo fare una grande partita davanti al nostro pubblico».

Foto: bolognafc.it