Mbaye:

Mbaye: “La partita andava chiusa prima, c’è rimpianto. Sul gol del Verona mi prendo la responsabilità”

Prima partita da capitano del Bologna per Ibrahima Mbaye, orgoglioso della fascia indossata ma dispiaciuto per l’errore commesso sul gol di Borini e la mancata vittoria. Ecco le dichiarazioni rilasciate dal  terzino senegalese in mixed zone, divise per argomenti principali:

Un punto amaro – «Sapevamo che la partita di oggi non sarebbe stata facile, abbiamo giocato bene nel primo tempo ma senza chiudere la pratica, e questo è un rimpianto. Nel secondo è successo quello che è successo, ora analizzeremo tutto quello che è avvenuto con lo staff per poi andare avanti a testa alta verso le prossime partite».

Prima da capitano – «Giocare da capitano è stato emozionante e mi ha reso felice, ma non conta chi ha la fascia, tutti pensiamo al bene del Bologna allo stesso modo».

Mea culpa – «Potevo fare meglio sull’azione del loro gol, se Borini ha segnato significa che ho sbagliato qualcosa e mi prendo la responsabilità».

Sirene di mercato – «Sono un giocatore del Bologna e penso ad allenarmi per questa maglia, non so niente riguardo ad un interessamento del Genoa perché sono concentrato al 120% su questa realtà. Se è vero che Nicola ha mostrato apprezzamento per me mi fa piacere, visto che è stato lui a farmi esordire in Serie A».

Da 15 partite si prende gol – «Se incassiamo tanti gol la responsabilità è di tutta la squadra e non solo della difesa, abbiamo un modo di giocare molto spregiudicato e se a volte concediamo qualcosa è perché cerchiamo sempre di vincere».

Foto: bolognafc.it