Mihajlovic:

Mihajlovic: “Non so spiegarmi questa sconfitta, ci siamo fatti due gol da soli. Pensiamo a fare 40 punti il prima possibile, un realizzatore farebbe comodo”

Di seguito, suddivise per argomenti principali, le dichiarazioni rilasciate prima ai microfoni di Sky Sport e poi in conferenza stampa dal tecnico rossoblù Sinisa Mihajlovic al termine di Genoa-Bologna 2-0.

Sconfitta inspiegabile – «Questa sconfitta mi fa arrabbiare, ancor di più perché è stata netta. Non ho neanche idea di come sia maturata, oggi era impossibile perdere. Premesso che è una vergogna giocare su un campo di patate del genere, dove una squadra tecnica come la nostra è penalizzata, oggi ci siamo fatti due gol da soli e non ci sono scusanti. Ho sperato comunque di poterla recuperare, ma sarebbero serviti un lampo o un’azione individuale, qualcosa che aprisse la scatola del Genoa: purtroppo non è successo nulla di tutto questo».

Obiettivo 40 punti – «È un campionato strano ed equilibrato, tutti possono vincere o perdere contro tutti, noi dobbiamo cercare di non entrare nella lotta per la retrocessione. Quando dicevo che l’obiettivo è la salvezza mi hanno preso per matto, ma io conosco il calcio e dico che bisogna stare attenti. Dobbiamo però cercare di restare sereni, perché il tempo per recuperare c’è».

Urge un rinforzo davanti – «Se possiamo arrivare alla fine del campionato con questo reparto attaccanti? Non dipende da me, certo che per la mole di gioco che creiamo un realizzatore farebbe comodo. Forse lo prendiamo se riusciamo a trovarlo gratis (sorride, ndr)».

Foto: Imago Images