Mihajlovic:

Mihajlovic: “Ragazzi meravigliosi, è stata un’impresa ma non casuale. Avere uno-due cambi di livello per reparto fa la differenza”

Di seguito, suddivise per argomenti principali, le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal tecnico rossoblù Sinisa Mihajlovic al termine di Bologna-Atalanta 2-2.

Risultato non casuale – «È stata un’impresa, viste le condizioni in cui eravamo: avevamo diversi giocatori che rientravano oggi dagli infortuni, in più abbiamo perso De Silvestri durante il riscaldamento. La rimonta però non è stato casuale, anche altre volte abbiamo ripreso la partita. Certo, almeno una volta mi piacerebbe andare in vantaggio… Il primo tempo è stato equilibrato, l’Atalanta ha creato solo in occasione dei due gol, poi nel secondo tempo ci siamo messi uomo contro uomo e non abbiamo rischiato nulla. Una panchina più lunga offre più soluzioni e, con tutto il rispetto per i ragazzi della Primavera, avere uno-due cambi di livello per reparto fa la differenza».

Tutti encomiabili – «I ragazzi sono stati meravigliosi: hanno fatto tutti bene, soprattutto i subentrati. È questo lo spirito giusto, un giocatore non ha bisogno di giocare tutta la partita per essere decisivo, possono bastare anche dieci minuti. Sulle sostituzioni ho rischiato, ho pensato che o ne prendevamo un altro oppure segnavamo: è andata bene. Dijks comunque sta bene, è uscito solo perché non ce la faceva più e l’ultima partita intera l’aveva giocata un anno fa. Baldursson l’ho scelto perché mi fido di lui e perché avevo troppi centrocampisti diffidati».

Bilancio del 2020 – «Sono rimasto in vita, quindi per me è stato molto positivo. Dal punto di vista della squadra, in questo campionato abbiamo 15 punti, ottenuti tra tante difficoltà e assenze: era più facile fare peggio che meglio. E quindi è positivo anche il mio bilancio sul Bologna».

Foto: Imago Images