Mihajlovic:

Mihajlovic: “Vittoria meritata, anche se nel primo tempo non abbiamo fatto bene. Tre punti importantissimi ma non siamo ancora salvi”

Di seguito, suddivise per argomenti principali, le dichiarazioni rilasciate prima ai microfoni di DAZN e poi in conferenza stampa dall’allenatore rossoblù Sinisa Mihajlovic al termine di Bologna-Sampdoria 3-1.

Meno belli ma vincenti – «Al contrario di quanto accaduto a Napoli, quando sono stato contento della prestazione ma non del risultato, dopo il primo tempo di oggi il risultato era positivo ma io non ero affatto contento dell’atteggiamento che stavamo avendo. Nella ripresa, invece, siamo scesi in campo con un altro piglio e abbiamo fatto bene, ottenendo una vittoria meritata».

Barrow e Palacio, staffetta da 9 – «Entrambi possono ricoprire quel ruolo, in avanti abbiamo tante opzioni e le scelte che faccio dipendono anche dalle caratteristiche degli avversari: cerco sempre di schierare chi credo possa fare più male all’altra squadra».

Soriano sempre più da Nazionale – «Roberto deve rimanere sereno, continuare così e pensare a fare bene col Bologna. In questo modo credo che potrà essere convocato nuovamente in azzurro e magari partecipare agli Europei».

Tutti sulla corda – «Non considero nessuno irrinunciabile, qui non ci sono giocatori che hanno il posto garantito: sta a ciascuno di loro dare il massimo in allenamento e spingermi a fare determinate scelte di formazione».

Non abbassiamo la guardia – «Raccogliamo tre punti importantissimi, anche perché oggi le squadre di bassa classifica devono disputare delle partite difficili. Nonostante ciò, abbiamo ancora undici match da giocare e trentuno punti disponibili, non possiamo pensare che la salvezza sia già acquisita. Dirò di più: la settimana prossima andremo a Crotone, una gara alla nostra portata ma che non possiamo approcciare come oggi abbiamo approcciato il primo tempo, e se anche riusciremo a spuntarla non potremo comunque considerarci salvi».

Foto: Imago Images