Il Bologna Femminile torna a vincere, 3-0 al Riccione. Capitan Bassi:

Il Bologna Femminile torna a vincere, 3-0 al Riccione. Capitan Bassi: “Più forti delle difficoltà, il nostro morale è sempre rimasto alto”

Ritorno alla vittoria in grande stile per il Bologna Femminile, che questo pomeriggio a Granarolo si è sbarazzato con un secco 3-0 del Riccione, rialzando la testa dopo due i k.o. contro Arezzo e Sassari Torres. Il primo tempo è stato letteralmente dominato dalle rossoblù, che però hanno faticato oltremodo a sbloccare il punteggio: al 7′ botta di Racioppo salvata sulla linea, al 27′ colpo di testa di Mastel alto sulla traversa, e al 39′ grande parata di Giorgi su tiro di Perugini. A ridosso dell’intervallo, però, la rete avversaria si è gonfiata per ben due volte: al 42′ splendida punizione di Sciarrone, e al 46′ conclusione impeccabile di Minelli a tu per tu col portiere su perfetto lancio di Marcanti.
Nella ripresa, nonostante qualche sporadico tentativo del Riccione di riaprire la contesa, il copione generale non è cambiato più di tanto. Le ragazze di mister Galasso, infatti, hanno sfiorato il tris al 53′ con un piattone troppo angolato di Albani, al 71′ con un tentativo di Rambaldi rimpallato dalla difesa e all’80’ con un diagonale di Minelli fuori bersaglio. Anche in questo caso la gioia si è condensata nei minuti finali, perché all’87’ la neo entrata Cartarasa ha siglato il definitivo 3-0 da sottomisura sfruttando un invitante appoggio di Mastel. La classifica del girone C di Serie C vede quindi le felsinee sempre in testa a pari punti (33) col Filecchio, corsaro anch’esso 3-0 sul campo della Polisportiva Cella, mentre a quota 31 ci sono Arezzo (4-0 alla Pistoia) e Sassari Torres (2-0 a Jesi).
Al termine del match, a cui ha assistito dalla tribuna anche l’a.d. Claudio Fenucci, il portiere e capitano del Bologna Enrica Bassi ci ha rilasciato alcune dichiarazioni: «Tornare ai tre punti dopo due sconfitte era importantissimo, siamo un gruppo giovane e l’aspetto piscologico fa la differenza, infatti oggi siamo partite facendo fatica ma poi ci siamo sbloccate e tutto è filato più liscio, abbiamo messo la gara sui binari giusti. Peraltro la sfida col Riccione, un derby emiliano-romagnolo, è sempre molto sentita, perciò le motivazioni erano forti». Poi, parlando più in generale della squadra, il numero 1 rossoblù ha aggiunto: «Nonostante le difficoltà dell’ultimo periodo, come le varie positività al COVID e qualche infortunio, il morale è sempre rimasto alto, stiamo bene insieme e già da due settimane al mercoledì svolgiamo un doppio allenamento. L’età media della rosa è molto bassa: io ho 26 anni, l’altro portiere 28 e il vicecapitano 24, per il resto sono tutte ragazze dal 1999 al 2001, quindi non è facile rimanere sempre sul pezzo e noi ‘anziane’ siamo chiamate a trascinare l’intero gruppo». Infine, uno sguardo al recente passato e al prossimo futuro: «Contro Arezzo e Torres non è certo mancato l’impegno, quello non manca mai, ma abbiamo faticato sul piano del gioco, il nostro marchio di fabbrica. Dopo la pausa pasquale andremo a Civitanova e nel frattempo speriamo di recuperare altri elementi, così da poter affrontare nel modo migliore le nove partite che mancano alla fine».

BOLOGNA-RICCIONE 3-0

BOLOGNA: Bassi, Giuliano (53′ Rambaldi), Sciarrone, Marcanti, Shili (88′ Cattaneo), Arcamone, Perugini (77′ Stagni), Racioppo, Mastel (87′ Patelli), Minelli (85′ Cartarasa), Zanetti.
A disp.: Bolognini, Filippini, Mingardi.
All.: Galasso

RICCIONE: Giorgi, Barocci (46′ Amaduzzi), Calli, Gostoli, Maccaferri (46′ Dominici), Albani (63′ Zazzeroni), Ciavatta (69′ Schipa), Perone, Russarollo (74′ Giardina), Marcatilli, Piergalini.
A disp.: Mustafic, D’Aprile, Somella, Riceci.
All.:
Balacich

Marcatori: 42′ Sciarrone (B), 46′ pt Minelli (B), 87′ Cartarasa (B)

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it