Prosegue la marcia del Bologna Femminile verso la Serie B, Ducato Spoleto travolto 8-0

Prosegue la marcia del Bologna Femminile verso la Serie B, Ducato Spoleto travolto 8-0

Il Bologna Femminile continua a vincere, e a tre giornate dal termine della stagione mantiene la testa del girone C di Serie C insieme alla Sassari Torres: le due formazioni, appaiate a 49 punti, restano a più tre sull’Arezzo (46), col Filecchio al quarto posto a quota 43. Ieri pomeriggio a Granarolo le rossoblù hanno travolto 8-0 il Ducato Spoleto, approcciando la gara col piglio giusto e dimostrando di non sottovalutare l’impegno contro l’ultima in classifica: al 2′ Mastel ha aperto le marcature, mentre il raddoppio è arrivato un minuto dopo grazie ad Arcamone. Al 35′ ancora Arcamone ha siglato la rete che ha mandato a riposo le squadre sul 3-0, poi al 55′ Shili ha calato il poker dal dischetto e al 77′ Zanetti ha perfezionato la manita. Nel finale è andato invece in scena lo show di Stagni, autrice di una doppietta tra il 79′ e l’85’, col risultato che è stato poi arrotondato all’89’ da un bel destro a giro di Filippini.
Nel post partita, il tecnico Galasso si è mostrato ovviamente soddisfatto di una squadra che «ha interpretato bene il match, con una prestazione che ha reso agevole il raggiungimento della vittoria». La testa del mister è quindi andata all’impegno di domenica prossima in casa della Jesina: «Ci apprestiamo ad affrontare un’altra settimana importante, dobbiamo andare avanti così».

BOLOGNA-DUCATO SPOLETO 8-0

BOLOGNA: Bassi (78′ Di Vincenzo), Shili (72′ Cattaneo), Simone, Sciarrone, Zanetti, Rambaldi (46′ Filippini), Marcanti, Racioppo, Perugini (46′ Stagni), Arcamone, Mastel (60′ Giuliano).
A disp.: Mingardi, Patelli, Berselli, Cartarasa.
All.: Galasso

DUCATO SPOLETO: Olmi, Rustani (68′ Leonardi), Virgili, Lanuti, Gori, Gay, Franchini, Russo (46′ Dominici), Oueslati, Principi, Ottaviani.
All.:
Pepponi

Marcatori: 2′ Mastel (B), 3′, 35′ Arcamone (B), 55′ Shili (B), 77′ Zanetti (B), 79′, 85′ Stagni (B), 89′ Filippini (B)

Fonte e foto: bolognafc.it