Bigon:

Bigon: “Crediamo di avere una buona rosa per affrontare il girone di ritorno, vogliamo che tutti i giocatori si sentano coinvolti”

In serata, poco prima della chiusura del mercato di gennaio, il direttore sportivo del Bologna Riccardo Bigon ha rilasciato alcune dichiarazioni in diretta su èTV-Rete7, tirando le somme di questa sessione invernale. Ecco le sue parole, suddivise per argomenti principali:

Si chiude la finestra invernale – «Abbiamo perfezionato la cessione di Paz al Lecce, in caso di bisogno confidiamo nel valore di Corbo: il nostro mercato si conclude così, crediamo di avere a disposizione una buona rosa per affrontare il girone di ritorno. In quest’ultima fase ci ci hanno proposto vari profili e noi li abbiamo valutati, ma vere e proprie trattative non ce ne sono state. In organico sono presenti tanti giovani e vogliamo che abbiano il loro spazio, altrimenti non avrebbe senso averli presi».

L’emergenza difensiva sta per finire – «Può darsi che per una o due partite le rotazioni dietro non saranno lunghe, ma in generale i difensori li abbiamo: non si tratta di una mancanza di giocatori in rosa, ma di una situazione temporanea dettata dagli infortuni. A volte è meglio stringere i denti per un breve periodo piuttosto che ritrovarsi poi con un organico troppo ampio e tanti elementi poco coinvolti, è quello che vogliamo evitare, ci interessa che tutti i ragazzi si sentano parte attiva della squadra».

Grazie Blerim – «Dzemaili è il calciatore con cui ho condiviso più anni nella mia carriera, tutto iniziò quando lo portai a Napoli. Lo ringrazio per tutto quello che ha dato al Bologna, come giocatore e come uomo. Nel corso del mese è spuntata per lui questa possibilità e noi non lo abbiamo ostacolato: crediamo sia stata la soluzione più giusta, perché appunto vogliamo dare sempre più spazio ai giovani di talento che abbiamo in rosa».

Benvenuto Sebastian – «Breza è un portiere classe ’98 che giocava in Serie C nel Potenza, lo aggregheremo alla Prima Squadra per farlo ambientare e in seguito preparare al meglio la prossima stagione. Sarebbe stato difficile trovargli una collocazione in B ora, ma soprattutto crediamo che lavorare con Luca Bucci e i suoi compagni di reparto gli farà bene: è un ragazzo molto interessante».

Tandem con Sabatini – «Walter è sempre bravissimo a suscitare interesse, con lui stiamo facendo un costante lavoro di ricerca e studio per migliorare la squadra. Del resto, come sapete, si lavora anche e soprattutto nelle fasi lontane dal mercato: abbiamo degli obiettivi su cui abbiamo messo gli occhi qualche mese fa e che continueremo a perseguire da domani, e altri nomi interessanti che potrebbero diventare obiettivi nei mesi a venire».

Foto: Damiano Fiorentini