Summit costruttivo tra presente e futuro, Mihajlovic e il Bologna avanti insieme

Bologna-Mihajlovic, niente colpi di scena: summit costruttivo per programmare la prossima stagione

Nessun colpo di scena in casa Bologna. Attorno alle 12:30, dopo circa un’ora e mezza di riunione, Sinisa Mihajlovic ha lasciato il centro tecnico Niccolò Galli di Casteldebole senza rilasciare dichiarazioni, e di lì a poco due componenti dell’area comunicazione rossoblù hanno fatto sapere che il summit tra allenatore e dirigenza è stato costruttivo e si è basato esclusivamente sulla programmazione nel dettaglio della prossima stagione, a cominciare dal mercato (ieri il fratello-agente di Marko Arnautovic, Danijel, era in città) e dal ritiro di Pinzolo che scatterà verso metà luglio. Nessun rimprovero da parte della società, nessun richiesta di interrompere il rapporto da parte del mister, sotto contratto fino al 2023 e pronto a vivere la sua quarta stagione di fila alla guida dei felsinei, il sodalizio più lungo della sua carriera in panchina. Insomma, l’incontro è andato esattamente come aveva preannunciato qualche giorno fa l’a.d. Claudio Fenucci, con buona pace di chi ipotizzava o addirittura auspicava un clamoroso ribaltone.

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images