Bologna, per l'attacco possibilità Swiderski. Il centravanti polacco gioca nel PAOK e ricorda Piatek

Bologna, per l’attacco possibilità Swiderski. Il centravanti polacco gioca nel PAOK e ricorda Piatek

Il nome nuovo per l’attacco del Bologna arriva dalla Polonia. O meglio dalla Grecia, dove milita attualmente Karol Swiderski (23), centravanti polacco classe 1997 che in questa stagione ha già messo a referto 7 gol e 5 assist in 15 partite di campionato. Di proprietà del PAOK Salonicco, club con cui ha giocato pure in Europa League (6 presenze) e nei preliminari di Champions (3), Swiderski ha compiuto anche tutta la trafila nelle Nazionali giovanili, dall’Under 18 fino all’Under 21, trovandosi poi le porte di quella maggiore sbarrate dai vari Lewandowski, Milik e Piatek. Proprio a quest’ultimo, per caratteristiche tecniche e fisiche, viene associato Swiderski, 184 cm per 74 kg e un fiuto del gol che – con tutto il rispetto – sembra meritare palcoscenici più importanti della Souper Ligka Ellada.
Da quanto ci risulta l’attaccante nativo di Rawicz, mancino, ha una clausola rescissoria pari a 10 milioni di euro, ma il suo contratto scadrà nel 2022 e quindi il PAOK potrebbe farlo partire subito davanti ad un’offerta di circa la metà. I rossoblù, dal canto loro, non vorrebbero superare i 3 milioni, possibilmente attraverso la formula del prestito con diritto di riscatto. Una trattativa vera e propria ancora non c’è ma di possibilità concreta si può tranquillamente parlare, in attesa di sviluppi che in un senso o nell’altro non tarderanno troppo ad arrivare.

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images