Bologna, una crescita significativa: dalla stagione 2015/16 ad oggi il valore della rosa è raddoppiato

Bologna, una crescita significativa: dalla stagione 2015/16 ad oggi il valore della rosa è raddoppiato

Costruire una squadra con tanti giocatori giovani e alcuni elementi di comprovata esperienza, tutti di proprietà o comunque sotto il controllo del club, accrescendo di anno in anno sia il patrimonio tecnico che quello economico. Sul piano sportivo il Bologna di Joey Saputo si è posto fin da subito questo obiettivo e ha sempre lavorato in tal senso, non andando mai oltre la salvezza tranquilla come traguardo sul campo ma riuscendo in sei campionati di Serie A a raddoppiare il valore della rosa: i rossoblù sono infatti passati dai 75,23 milioni della stagione 2015/16 ai 147,75 attuali, calcolati attraverso i dati di Transfermarkt e prendendo in considerazione gli elementi che ad oggi compongono l’organico felsineo. Di seguito, reparto per reparto, i singoli valori di mercato, da esaminare tenendo presente che si tratta di stime e non della concreta valutazione fatta dalla società.

PORTIERI:

  • Ravaglia Federico (200 mila);
  • Skorupski Lukasz (3,8 mln).

DIFENSORI:

  • Antov Valentin (2 mln);
  • Binks Luis (1 mln);
  • De Silvestri Lorenzo (1,5 mln);
  • Denswil Stefano (3,5 mln);
  • Dijks Mitchell (3,5 mln);
  • Hickey Aaron (5 mln);
  • Mbaye Ibrahima (1,4 mln);
  • Paz Nehuén (650 mila);
  • Soumaoro Adama (4 mln);
  • Tomiyasu Takehiro (20 mln).

CENTROCAMPISTI:

  • Baldursson Andri Fannar (1 mln);
  • Dominguez Nicolas (10 mln);
  • Donsah Godfred (2 mln);
  • Kingsley Michael (600 mila);
  • Medel Gary (1 mln);
  • Poli Andrea (1 mln);
  • Schouten Jerdy (9 mln);
  • Soriano Roberto (10 mln);
  • Svanberg Mattias (12 mln).

ATTACCANTI:

  • Barrow Musa (20 mln);
  • Juwara Musa (1 mln);
  • Okwonkwo Orji (800 mila);
  • Orsolini Riccardo (15 mln);
  • Sansone Nicola (3,8 mln);
  • Santander Federico (1,5 mln);
  • Skov Olsen Andreas (6,5 mln);
  • Vignato Emanuel (6 mln).

TOTALE: 147,75 mln

N.B.: dell’elenco non fanno parte i ragazzi ex Primavera che il 1° luglio rientreranno alla base e tutti quei giocatori attualmente in prestito con opzioni di vario tipo per il riscatto, il cui futuro non è quindi ancora definito.

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images