Bologna vicino a Sydney van Hooijdonk, giovane centravanti figlio d'arte in uscita dal NAC Breda

Bologna vicino a Sydney van Hooijdonk, giovane centravanti figlio d’arte in uscita dal NAC Breda

Come accaduto molto spesso negli ultimi anni, mille nomi che circolano e quello davvero concreto che spunta a sorpresa. Da qualche settimana, infatti, il Bologna sta lavorando a fari spenti ma con decisione su Sydney van Hooijdonk (21), centravanti olandese figlio di Pierre (ex bomber – fra le altre – di Benfica, Celtic, Feyenoord, Fenerbahce e Nazionale) che sta per svincolarsi dal NAC Breda. Il ragazzone classe 2000, quasi un metro e novanta d’altezza, buona tecnica e un feeling innato con il gol, sembrava ormai prossimo a firmare per l’Udinese, ma l’ultima proposta del club rossoblù (quattro o cinque anni di contratto a circa 400 mila euro netti a stagione) sembra averlo convinto a virare verso il capoluogo emiliano. E c’è un ulteriore particolare da non trascurare: la procura per l’Italia di Van Hooijdonk, che fin qui ha collezionato 12 presenze in Eredivisie (esordio il 5 ottobre 2018) e 56 con ben 22 reti in Eerste Divisie (la seconda serie), è in mano a Marco De Marchi, ex difensore e capitano del BFC che ovviamente ha contribuito a far conoscere al ragazzo la realtà bolognese. Se per la firma di Marko Arnautovic (32) bisognerà avere ancora un po’ di pazienza, quella del giocatore che potrebbe diventare il suo vice al posto di Federico Santander (30) sembra invece molto vicina.

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images