Il Bologna lavora al colpo Arnautovic, lo scoglio è l'ingaggio. Non si sblocca Swiderski, duello con la Fiorentina per Andonov

Il Bologna lavora al colpo Arnautovic, lo scoglio è l’ingaggio. Non si sblocca Swiderski, duello con la Fiorentina per Andonov

Spunta un nome nuovo per l’attacco del Bologna, ed è un nome importante e piuttosto noto in Italia: Marko Arnautovic (31). Il colosso di Vienna (padre serbo e madre austriaca), attualmente in Cina allo Shanghai SIPG, vorrebbe tornare in Europa, e la società rossoblù ci sta facendo più di un pensierino, ritenendolo un profilo adatto per il 4-2-3-1 di Sinisa Mihajlovic. L’ex centravanti di Twente, Inter, Werder Brema, Stoke City e West Ham, che nel proprio curriculum vanta anche 87 presenze e 26 gol in Nazionale, potrebbe liberarsi a zero dal suo club, ma attualmente percepisce ben 6 milioni di euro a stagione. Dunque il discorso è semplice: se Arnautovic, che non ha affatto chiuso le porte alla destinazione felsinea, sarà disposto a rivedere e spalmare questa cifra su più stagioni, allora ci sono buone possibilità che l’affare vada in porto, viceversa resterà soltanto il sogno di una notte di mezzo inverno.
Nel contempo, visto che il mercato non dorme mai e ogni minuto può succedere qualcosa, vanno registrate due leggere frenate nelle operazioni legate a Karol Swiderski (24) e Ivan Andonov (17). Per l’attaccante polacco il PAOK Salonicco pretende di inserire l’obbligo di riscatto a giugno, mentre il BFC non vorrebbe andare oltre il semplice diritto (ad una cifra che, tra fisso e bonus, si avvicinerebbe ai 5 milioni): si continua a trattare, con sullo sfondo l’interesse anche di Parma e Trabzonspor, che hanno sondato il terreno. Per il giovane portiere bulgaro, invece, si sta prefigurando un testa a testa con la Fiorentina, che fino a ieri sembrava tagliata fuori ma nelle ultime ore ha rilanciato, rimettendo tutto in discussione.

© Riproduzione Riservata

Foto: Getty Images