Lyanco-Bologna, ci risiamo. Ma stavolta il ritorno del brasiliano può diventare realtà

Lyanco-Bologna, ci risiamo. Ma stavolta il ritorno del brasiliano può diventare realtà

Ha lasciato il Bologna nell’estate del 2019, dopo la splendida rimonta salvezza coronata dal decimo posto finale, ma sotto le Due Torri si è continuato sempre a parlare di lui e di un suo possibile ritorno. A chi ci riferiamo? Ovviamente a Lyanco (24), un nome immancabile da cinque sessioni di mercato. Il club felsineo, così come la tifoseria, non lo ha mai dimenticato, ma le pretese avanzate negli ultimi due anni dal presidente del Torino Urbano Cairo hanno reso impraticabile questa pista. Stavolta però, dopo un paio di campionati tutt’altro che brillanti, lo scenario è cambiato, e quella che fino a poco tempo fa sembrava solo una piacevole suggestione potrebbe finalmente tramutarsi in qualcosa di concreto.
Non è un mistero che Sinisa Mihajlovic, per caratteristiche tecniche e fisiche, lo consideri perfetto per il suo calcio e nello specifico per fare coppia con Adama Soumaoro (28), sul punto di essere ufficialmente riscattato dal Lille, con la ferma convinzione che il vero Lyanco sia quello ammirato in rossoblù ormai tre stagioni fa. La valutazione del centrale classe 1997, che sta trascorrendo le vacanze in patria con la sua famiglia, è scesa appena sotto ai 10 milioni di euro, e le due società ne stanno parlando già da qualche giorno: viste le premesse, a cui va aggiunto il forte gradimento del ragazzo per tale soluzione, far quadrare il cerchio non sembra più una missione impossibile.

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images