Sorrentino:

Sorrentino: “Barrow è un attaccante moderno, punta sempre la porta e fa solo gol belli. In estate si era fatto avanti il Borussia Dortmund”

Oggi pomeriggio Luigi Sorrentino, agente dell’attaccante gambiano classe 1998 del Bologna Musa Barrow, è stato intervistato da Radio1909 durante il programma Fede Rossoblù, condotto da Marcello Giordano e Lorenzo Bignami. Ecco le dichiarazioni del procuratore, che ha parlato del suo assistito tra passato, presente e futuro:

Bomber di qualità – «Ero sicuro che Musa si sarebbe sbloccato, doveva solo migliorare la condizione fisica, anche perché lui non è un attaccante da gol facili: lui fa solo gol belli. Dopo il Cagliari infatti gli ho detto: “Possibile che fai solo eurogol?” (ride, ndr). Questa sua capacità, però, ci consente di pensare ad un futuro luminoso, anche se è ovvio che dietro all’attaccante c’è sempre un grande lavoro di squadra, e in tal senso il Bologna ha molti meriti».

Giovane maturo – «Musa non soffre le aspettative, è sempre concentrato e convinto del suo lavoro. Il primo anno di Primavera con l’Atalanta, in una partita contro la Fiorentina sbagliò tre gol facilissimi, e noi rimanemmo esterrefatti. Ma lui ci disse: “Tranquilli, la prossima settimana ne faccio due”. E ne fece due».

Esterno o centravanti? – «Per me lui è un attaccante moderno, può fare sia la prima che la seconda punta. Partendo da sinistra converge comunque per andare in porta, perché lui è proprio attratto dalla porta, indipendentemente dalla sua posizione lui punta dritto lì. Differenze con l’Atalanta? Non ce ne sono di particolari, l’unica è che a Bologna può giocare con continuità».

Dalla mediana all’area  – «Quando l’ho visto per la prima volta da ragazzino in Gambia si notava già il talento, ma faceva la mezzala. All’inizio pensavo di aver scoperto un grande centrocampista, poi mi sono accorto di aver preso un grande attaccante, perché ha questa capacità innata di vedere la porta e, come dicevo, puntarla sempre».

Sirene di mercato – «In estate si era fatto avanti il Borussia Dortmund, ma adesso è prematuro fare qualsiasi discorso: Musa è in prestito con obbligo di riscatto al Bologna e bisogna aspettare che si chiuda l’operazione a giugno 2021».

Foto: Imago Images