Tomiyasu-Atalanta, permane distanza tra domanda e offerta: per ora il Bologna dice no

Tomiyasu-Atalanta, permane distanza tra domanda e offerta: per ora il Bologna dice no

Continua il pressing dell’Atalanta su Takehiro Tomiyasu (22), ma al momento l’offerta della Dea non è ritenuta soddisfacente dal Bologna, che non ha bisogno di vendere a prezzi di saldo (lo ha ribadito proprio oggi a Sky il d.t. Walter Sabatini). È poi bene sottolineare ancora come il riscatto obbligatorio di Musa Barrow (22) non abbia nulla a che fare con questa eventuale operazione: la cifra stanziata per l’acquisto dell’attaccante gambiano è già stata messa a bilancio e il 1° luglio (giorno di apertura del mercato estivo) arriverà l’ufficialità.
Dicevamo, il club orobico è pronto ad offrire una cifra che si aggira attorno ai 18 milioni di euro più alcuni bonus, ma per lasciar partire il promettente difensore il BFC ne chiede 25, valutazione che potrebbe anche aumentare in caso di ottime prestazioni del giapponese alle Olimpiadi (anche per questo motivo, i rossoblù non hanno alcuna fretta). Come ripetuto a più riprese, una o due cessioni potrebbero avvenire solamente dinnanzi a offerte davvero importanti, quelle che per il momento a Casteldebole non sono pervenute.

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images