De Leo e Tanjga:

De Leo e Tanjga: “Fedeltà ai nostri principi e concentrazione, i risultati arriveranno”. Soriano: “Serve più cinismo sottoporta, segnare domani sarebbe bello”

Alla vigilia di Bologna-Sampdoria, primo lunch-match della stagione per i ragazzi di Sinisa Mihajlovic, si sono presentati in conferenza stampa a Casteldebole l’allenatore in seconda Miroslav Tanjga, il collaboratore tecnico Emilio De Leo e il trequartista Roberto Soriano, uno dei tanti ex della gara. Ecco le loro principali dichiarazioni:

De Leo: servirà coraggio, vogliamo vincere – «Ranieri ha trovato gli equilibri di cui la squadra aveva bisogno, domani per battere la Sampdoria servirà la giusta intraprendenza. Scardinare la loro difesa non sarà facile, ma dobbiamo assolutamente vincere».

Tanjga: recuperiamo i punti persi – «A questo punto della stagione avremmo meritato tre-quattro punti in più, speriamo di iniziare a recuperarli nelle prossime partite. Il calcio è spietato e vincere in Serie A non è mai facile, non dobbiamo preoccuparci ma continuare su questa strada, mantenendo alta la concentrazione e sapendo che il gioco è dalla nostra parte. Certamente arriverà il momento in cui le occasioni che creiamo inizieranno a portare più gol».

De Leo: lavoriamo sugli errori – «Contro la Juventus abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela contro qualsiasi avversaria, anche se qualche sbavatura di troppo ha vanificato la prestazione. Lavoriamo su questo, sapendo che se manterremo la giusta concentrazione i risultati ci premieranno».

De Leo: gli infortuni non siano un alibi – «Non useremo mai l’infermeria piena come giustificazione. Speriamo di riavere Dijks in gruppo la settimana prossima».

De Leo: una chance per tutti – «Le partite ravvicinate che ci aspettano consentiranno a più giocatori di raccogliere minutaggio. Svanberg? Sta crescendo molto e facendo bene sia in un ruolo più offensivo che in una posizione più arretrata, penso sia pronto per il salto di qualità».

Soriano: il gol dell’ex – «Segnare domani sarebbe bello, trovare il gol è sempre una gioia. Ci sta mancando un po’ di cinismo sottoporta, ma tutti ci stiamo allenando molto bene e sono sicuro che continuando così i risultati arriveranno».

Soriano: è tempo di raccogliere i frutti – «La prestazione non è mai mancata contro qualsiasi avversaria, e questo è un importante punto di partenza. I tre punti arriveranno con maggiore frequenza se giocheremo sempre da squadra e ognuno di noi darà ancora di più».

Soriano: il Bologna è più importante dei singoli – «Dobbiamo partire dall’idea che tutti sono utili ma nessuno è indispensabile, quel che conta di più è la squadra. Ogni singolo ha la fiducia dei compagni, e lo staff sta facendo un lavoro incredibile per tenere il gruppo unito. Ora l’obiettivo di tutti dev’essere tornare a vincere, perché i tre punti aiutano il gruppo ed è con questo spirito che dobbiamo scendere in campo».

Tanjga: nessuno ha il posto assicurato – «In rosa abbiamo diversi elementi capaci di stare al centro della difesa, nessuno è certo di giocare. Siamo consapevoli che Denswil ha vissuto un paio di partite complicate, perché abituarsi alla Serie A non è facile,e la nostra fortuna è avere a disposizioni tanti ragazzi che possono aiutarlo».

De Leo: creatività e intraprendenza – «Siamo consapevoli del nostro potenziale offensivo e delle doti che possiamo mettere in campo come collettivo, tutti dobbiamo assumerci le nostre responsabilità nei momenti della gara in cui bisogna cambiare lo spartito per poter vincere».

De Leo: prova di maturità – «Ranieri è molto bravo a ottimizzare il capitale umano che gli viene messo a disposizione: domani ci troveremo di fronte una squadra compatta e organizzata che dovremo prima aprire e poi colpire, l’interpretazione della partita sarà fondamentale».