De Leo:

De Leo: “Ora non guardiamo troppo la classifica, questa squadra può crescere molto”. Bani: “Felice di aver trovato spazio ma so di dover migliorare”

Questa mattina, al centro tecnico Niccolò Galli di Casteldebole, conferenza stampa per il collaboratore tecnico Emilio De Leo e il difensore rossoblù Mattia Bani, che hanno fatto il punto della situazione in casa Bologna e presentato il match di domani a Lecce. Ecco tutte le loro dichiarazioni:

Bani: migliorare sempre – «Non dobbiamo farci ingannare dal fatto che arrivino o meno i tre punti, le prestazioni vanno analizzate in maniera oggettiva e attraverso di essere bisogna trovare continuità di risultati. In difesa dobbiamo senza dubbio essere più ordinati e migliorare la lettura delle situazioni di gioco, ma anche in attacco vale lo stesso discorso. Nel momento in cui riusciamo a mettere in campo le nostre qualità possiamo far male anche alle squadre di alto livello».

De Leo: un passo per volta – «Fin qui non abbiamo mai guardato la classifica ma ci siamo concentrati sulla singola partita, cercando di migliorare giorno per giorno e arrivare al massimo delle nostre possibilità. Eravamo e restiamo convinti che lavorando in questo modo si possa raggiungere una posizione migliore di quella che occupiamo adesso».

Bani: 60 presenze in Serie A – «Pensando da dove sono partito, questo è davvero un bel traguardo. Sono abbastanza giovane e so di dover crescere ancora, migliorando in tanti aspetti del mio gioco e dimostrando in maniera continua il mio valore. Ogni giorno cerco di imparare il più possibile da chi mi sta vicino, e in tal senso giocare accanto a Danilo è un grande aiuto».

De Leo: Danilo squalificato – «Per la squadra è una figura fondamentale, ma sono altrettanto convinto che in questo grippo siano tutti importanti Siamo molto affiatati, chiunque scenderà in campo domani darà il massimo e farà bene».

De Leo: a Lecce una partita insidiosa – «Sono una squadra con una forte identità e buone capacità tecniche, arrivano da una brutta sconfitta e quindi saranno affamati e vogliosi di vincere. Peraltro hanno grande carattere e sanno recuperare le partite anche quando finiscono sotto, vogliono restare in Serie A con tutte le armi a loro disposizione. La cosa migliore da fare, comunque, è concentrarci su quello che sappiamo fare noi, senza pensare troppo agli avversari: in campo dovremo essere messi bene sia tatticamente che fisicamente».

De Leo: sfida alla peggior difesa del campionato – «Quella di domani potrebbe trasformarsi in una gara con tanti capovolgimenti di fronte, bisognerà restare attenti in ogni secondo di gioco. Se sarà necessario segnare un gol in più di loro cercheremo di farlo, abbiamo le qualità e le doti anche per ribaltare le partite. Se riusciremo a far fruttare la mole di gioco prodotta, potremo sicuramente conquistare un risultato positivo».

De Leo: Soriano c’è – «Roberto è a disposizione, il che un’ottima notizia per noi. Abbiamo ancora la rifinitura per sciogliere gli ultimi dubbi di formazione, gli unici assenti certi sono Dijks, Dzemaili e Krejci».

De Leo: ci sarà tempo per il mercato – «Prima delle possibili trattative dobbiamo concentrarci sulla partita di domani. Al di là dei discorsi su qualche nuovo arrivo, credo che già il gruppo attuale sia valido e abbia ancora ampi margini di crescita».

Bani: Vignato talento vero – «Parliamo di un giocatore con grandi qualità, un ragazzo molto intelligente con colpi da potenziale campione. Sicuramente, se dovesse concretizzarsi, sarebbe un bel colpo per il Bologna».

De Leo: Mbaye in lizza per una maglia – «Ibra è un giocatore molto duttile: lo abbiamo provato in diverse posizioni, vedremo quale sarà la migliore per il match di domani».

Bani: da riserva a titolare – «Tranne le prime due e quella saltata per squalifica, ho giocato tutte le partite. Sono arrivato qui con l’idea di dare una mano alla squadra, poi ho avuto la possibilità di scendere in campo quasi tutte le domeniche e ovviamente ne sono felice. Giocare qui è molto facile, tutti ti mettono subito a tuo agio e in condizione di dare il meglio».

De Leo: pochi gol da calcio piazzato – «Senza dubbio rappresentano un aspetto da migliorare nel nostro repertorio di soluzioni, ma ad esempio su calcio d’angolo siamo già stati capaci di segnare in più di un’occasione. Si può sempre crescere, certo, però non partiamo da zero».

Bani: due gol importanti – «Spero di poter segnare ancora, quando ci sono riuscito ho provato una gioia indescrivibile e soprattutto ho aiutato la squadra a fare punti. In allenamento proviamo varie soluzioni su palla inattiva, il compito di noi difensori è farci trovare pronti se capita l’occasione giusta, che sia una conclusione diretta o una ribattuta in area».

De Leo: fare meglio dell’anno scorso – «Come detto, a mio avviso possiamo crescere ancora molto. Finora abbiamo dimostrato che anche le grandi del campionato ci devono temere, se continuiamo su questa strada sono convinto che ad un certo punto, guardandoci attorno in classifica, ci ritroveremo in una posizione davvero molto interessante».