Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Domani la Partita delle Leggende. Di Vaio:

Domani la Partita delle Leggende. Di Vaio: “Meraviglioso vedere di fronte Bologna e Real”. Seedorf: “A Bologna mi sento a casa, è un onore”

Questo pomeriggio, nell’affascinante cornice del Collegio di Spagna, dove tra il 1909 e il 1912 studiò Antonio Bernabeu (fratello di Santiago, tra i fondatori del Bologna), si è svolta la conferenza stampa di presentazione della Partita delle Leggende. Per introdurre la festa dei 110 anni che andrà in scena domani sera allo stadio Dall’Ara, dove le vecchie glorie rossoblù prima sfileranno e in seguito sfideranno quelle del Real Madrid, erano presenti Massimo Paolucci (amministratore del Collegio), Claudio Fenucci, Marco di Vaio e, in rappresentanza delle Merengues, Martin Vazquez e Clarence Seedorf. Ecco le loro principali dichiarazioni:

Massimo Paolucci – «Ci tengo innanzitutto a portarvi il saluto e il ringraziamento del rettore Juan Alonso, che ha trovato molto bella e azzeccata l’idea del Bologna di organizzare questa conferenza stampa qui al Collegio di Spagna, a dimostrazione del forte rapporto che esiste da tanti anni tra questa sede e i due club. Auguro a tutti di godersi a pieno la splendida festa di domani sera».

Claudio Fenucci – «Il Collegio di Spagna ha costituito un piccolo-grande tassello nella storia del Bologna, avendo soggiornato qui Antonio Bernabeu, uno dei fondatori del nostro club. Siamo davvero felici di avere accanto a noi gli amici del Real Madrid, quando abbiamo iniziato ad organizzare la festa per i 110 anni abbiamo subito pensato a loro. Li ringrazio di cuore, perché per noi è un onore avere al nostro fianco i rappresentanti di una società così gloriosa in questa occasione speciale. Contro di loro abbiamo un solo precedente, un’amichevole giocata nel 1920, ed è a nostro favore (il Bologna vinse 3-0, ndr). Speriamo di avere la meglio anche domani sera, lo dico tanto per mettere ancora più pressione a Marco… (ride, ndr). Sarà una festa per tutti: per noi, per i due club, per i tifosi e per tutti i campioni che saranno presenti sul prato dello stadio Dall’Ara».

Marco Di Vaio – «Non vedo l’ora che arrivi domani, perché non ce la faccio più ad aspettare (ride, ndr). Voglio fare i complimenti a Carlo (Caliceti, ndr) e all’intera società per le tante belle iniziative legate ai 110 anni, che hanno anticipato la Partita delle Leggende. Domani alle 19 inizierà a sfilare la storia più o meno recente del Bologna, ci saranno anche Roberto Baggio e Beppe Signori, poi alcuni giocatori prenderanno parte al match e altri no. Vedere il Real Madrid di fronte al Bologna è una cosa meravigliosa e incredibile, siamo tutti veramente eccitati. Io in carriera ho sfidato il Real tre volte durante la mia esperienza al Valencia, ma anche con la Juventus in una storica e per noi positiva semifinale di Champions League, era il 2003. Sorvoliamo sulla preparazione della nostra squadra per domani… (ride, ndr). Giocare al Dall’Ara e per di più contro una squadra del genere mi mette non poca pressione, perché la location è il posto dove vivo e dove vado ogni fine settimana a rappresentare la squadra per cui tifo. I nostri titolari? Io di sicuro (ride, ndr), e poi chi starà meglio fisicamente. Forse Pagliuca ma devo fare pretattica, non posso dare vantaggi agli avversari… L’augurio è che questa sia la prima di numerose occasioni in cui ritrovarsi a disputare un match contro un grande club di spessore europeo, magari a scopo benefico».

Martin Vazquez – «Per noi è un vero onore essere qui, e sono felice di tornare a giocare al Dall’Ara, cosa che mi è già capitata in carriera. Domani sera scenderanno in campo tanti calciatori che hanno fatto la storia di due società gloriose, i tifosi ne saranno contenti e sicuramente sarà una grande festa. Grazie di cuore per l’invito: spero che un giorno, il più presto possibile, possa andare in scena anche una partita al massimo livello professionistico tra il Real Madrid e il Bologna».

Clarence Seedorf – «A Bologna mi sento un po’ come a casa, perché è una delle prime città italiane che ho conosciuto e vissuto bene ai tempi della Sampdoria, trovando tanti amici e portandomi via delle sensazioni speciali. Bologna vuol dire storia e passione, i tifosi sono i protagonisti principali e non siamo qui per celebrare il club rossoblù e farli divertire. Spero che tutta questa energia positiva che si respira possa arrivare al mio caro amico Sinisa, che sta attraversando un periodo difficile e al quale mando un fortissimo abbraccio. Posso assicurare che noi del Real Madrid affronteremo la gara di domani sera col massimo dell’impegno e cercando di vincere, per rispetto di tutti coloro che parteciperanno in campo e sugli spalti. Grazie dell’invito, è un onore essere qui».

LA PARTITA DELLE LEGGENDE – STADIO RENATO DALL’ARA, 9 OTTOBRE 2019

L’appuntamento è per domani sera! Alle 19 inizierà il grande show in campo condotto da Giorgio Comaschi e Gloria Gardini, con la partecipazione dei grandi rossoblù di tutti i tempi (tra cui Roberto Baggio), mentre alle 20:45 ci sarà il calcio d’inizio del match, che sarà diretto da Nicola Rizzoli. Pagliuca, Portanova, Torrisi, Paramatti, Perez, Mudingayi, Locatelli, Di Vaio, Marazzina, Adailton, Nervo, Andersson e Kolyvanov, in ordine sparso, sono solo alcuni dei campioni che scenderanno in campo con la maglia rossoblù. Dall’altra parte, tra i Blancos, saranno presenti tra gli altri Roberto Carlos, Seedorf, Karembeu, Arbeloa, Amavisca e Ivan Campo.

Acquistare i biglietti è molto semplice: lo si può fare presso i punti vendita Vivaticket (qui l’elenco), oppure online a questo link. Tre le categorie di prezzo (15, 20, 25 €), con riduzioni (10, 15, 20 €) per tutti gli abbonati al Bologna e gli iscritti al Centro Bologna Clubs e alle associazioni del tifo. A questa pagina tutte le info.

Ricordiamo infine che il biglietto per la Partita delle Leggende darà diritto all’ingresso anche alla mostra Atleti, cavalieri e goleador.

Foto: bolognafc.it