Addio a Gigi Simoni, l'allenatore gentiluomo che veniva da Crevalcore

Addio a Gigi Simoni, l’allenatore gentiluomo che veniva da Crevalcore

Sì è spento questa mattina a Lucca, all’età di 81 anni, Gigi Simoni, vero gentleman del calcio italiano. Prima ottimo centrocampista, indossando le maglie di Mantova, Napoli, Torino, Juventus, Brescia e Genoa, e poi tecnico vincente, mettendo in bacheca la Coppa UEFA 1997-1998 con l’Inter (beffata invece in campionato dalla Juventus anche a causa del famigerato contatto Iuliano-Ronaldo) e stabilendo il record di sette promozioni dalla Serie B alla Serie A (Brescia, due volte Genoa e Pisa, Cremonese e Ancona), pur essendo nativo di Crevalcore non giocò né allenò mai a Bologna, città dove peraltro nel 1999 vide spirare ad appena 33 anni il figlio Adriano dopo un terribile incidente in moto.
Da parte della proprietà e della redazione di Zerocinquantuno le più sentite condoglianze alla famiglia del grande Gigi, agli amici e a tutte le persone che gli volevano bene.

Foto: Imago Images