Dalla prossima settimana i calciatori del Bologna potranno correre sui campi di Casteldebole

Dalla prossima settimana i calciatori del Bologna potranno correre sui campi di Casteldebole

In seguito all’ordinanza di Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna, che dal 4 maggio consentirà anche agli atleti di discipline non individuali di allenarsi all’interno di strutture a porte chiuse, il Bologna ha deciso di mettere i campi del centro tecnico Niccolò Galli di Casteldebole a disposizione dei propri tesserati, evitando loro di recarsi nei parchi e nelle aree verdi della città per correre. Attenzione, non si tratterà di una ripresa dell’attività di squadra (Sinisa Mihajlovic, lo staff tecnico e i preparatori atletici non ci saranno), più semplicemente i rossoblù avranno la possibilità di accedere ai vari terreni di gioco per svolgere singolarmente esercizi di mantenimento, nel pieno rispetto delle norme di distanziamento sociale. I calciatori non potranno utilizzare gli spogliatoi, visto che in generale il centro rimarrà chiuso, quindi arriveranno dalle proprie abitazioni già cambiati e vi faranno ritorno per la consueta doccia post allenamento. Tale procedura prenderà il via nei primi giorni della prossima settimana e, qualora ce ne fosse la necessità, capitan Poli e compagni verranno suddivisi per fasce orarie, al fine di evitare ogni potenziale assembramento.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it