In centinaia alla camera ardente per l'ultimo saluto al Civ, dal Bologna in dono la maglia 'Civ 11'

In centinaia alla camera ardente per l’ultimo saluto a Civolani, dal Bologna in dono la maglia ‘Civ 11’

Questa mattina, presso la camera ardente allestita all’Ospedale Bellaria, centinaia di persone hanno salutato per l’ultima volta il grande Gianfranco Civolani, scomparso domenica scorsa all’età di 83 anni. Il Bologna FC 1909, rappresentato con tanto di gonfalone dal responsabile della comunicazione Caro Caliceti e dai giocatori della Primavera Leonardo Mazza, Dion Ruffo Luci e Leonardo Stanzani, ha inoltre donato ai familiari una maglia rossoblù con impresso il soprannome ‘Civ’ e il numero 11, quello indossato da ragazzo quando giocava a calcio e «due volte numero uno», come specificato dal club felsineo sulla propria pagina Facebook. Tra i presenti anche Renzo Ulivieri, Gianluca Pagliuca, Mirko Pavinato, Fabio Bazzani, Alfredo Cazzola, Christian Pavani e Matteo Lepore, oltre ad una lunga fila di colleghi giornalisti e moltissime ex cestiste della Libertas, squadra di cui Civolani è stato presidente per più di quarant’anni. Assente invece la Virtus Pallacanestro, ad eccezione di alcune ragazze della formazione femminile che in estate erano passate dal Progresso Matteiplast alla società bianconera, al termine di un pesante contenzioso che evidentemente ha lasciato strascichi. La salma del Civ, che per espressa volontà testamentaria non ha voluto alcun funerale, nei prossimi giorni sarà cremata.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it