Mihajlovic sorride e risponde ai bimbi, nonostante la grandine:

Mihajlovic sorride e risponde ai bimbi, nonostante la grandine: “Bologna sempre offensivo, ma lavoriamo per prendere meno gol”

Giornata di totale relax, nel ritiro di Pinzolo, per il Bologna, che questa mattina è salito in quota e ha pranzato allo Chalet FIAT di Madonna di Campiglio. Alla sera invece, sul palco allestito in piazza Carera, era previsto un incontro tra Sinisa Mihajlovic e un gruppo di bambini, seguito da uno spettacolo del comico Giuseppe Giacobazzi. L’evento è iniziato regolarmente, ma dopo nemmeno un quarto d’ora è stato interrotto da una violenta grandinata che ha fatto fuggire gli spettatori (tra cui anche il figlio Dusan) e gli stessi protagonisti. In quei pochi minuti, comunque, un sorridente e scherzoso Sinisa aveva risposto a varie domande dei suoi piccoli e arguti ammiratori, che spaziavano dalla tattica alla gestione del gruppo, dalla sua carriera da calciatore al suo percorso in panchina.
Dopo aver sottolineato come «la squadra non perderà mai la sua mentalità offensiva e giocherà per vincere ogni partita, ma stiamo studiando il modo per incassare meno gol», Mihajlovic ha svelato di aver affisso nello spogliatoio rossoblù un cartello recante la scritta ‘Il duro lavoro batte il talento, se il talento non lavora duro’, «perché anche i più bravi devono sapere che senza sacrifici, rinunce e abnegazione quotidiana non si va da nessuna parte, ci sono passato anch’io e lo so bene». A proposito di lavoro, domani Soriano e compagni riprenderanno le attività al centro sportivo Pineta con una doppia seduta (ore 10 e 17:30), mentre alle 16:30 verrà presentato il nuovo secondo portiere Francesco Bardi, acquistato dal Frosinone.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it