Orsolini:

Orsolini: “La fotografia di questo Bologna è Sinisa in panchina a Verona, con lui ho un rapporto speciale”

Intervistato da Sky Sport 24 in collegamento dalla sua abitazione, questo pomeriggio Riccardo Orsolini ha commentato la stagione del Bologna e raccontato il suo rapporto con Sinisa Mihajlovic, esternando anche le sue sensazioni sul difficile momento attuale. Ecco le parole del numero 7 rossoblù:

Una battaglia continua – «Questa è davvero una stagione particolare: prima la malattia del mister e gran parte del campionato vissuto senza di lui, poi l’attuale pandemia che ha sconvolto tutti. La fotografia di questo Bologna credo sia l’immagine di Sinisa a Verona, comunque in panchina nonostante le condizioni di salute non ottimali: quell’immagine mostrato al mondo la forza di Mihajlovic, della squadra e di una società che non molla e non mollerà mai».

Miha & Orso – «Sinisa è speciale, fin dal suo arrivo a Bologna mi ha dato fiducia e mi ha fatto sentire importante. Io e lui abbiamo un rapporto speciale, diretto e sincero: se mi deve dire una cosa, non fa molti giri di parole, e questo mi è servito molto anche per approcciarmi con gli altri. Più in generale, ha dato al Bologna quella scintilla che serviva: la sua figura è di vitale importanza».

Prestazioni speciali – «Ricordo con particolare gioia la doppietta di Lecce e la partita contro la Roma all’Olimpico: in entrambe le occasioni, oltre ai gol, credo di aver aiutato molto la squadra, specialmente in fase difensiva».

Dedica speciale – «Se tornassi a segnare dedicherei la rete al ragazzo di mia sorella, che in questi giorni ha perso il papà per questo maledetto virus, oltre a tutte le persone che stanno soffrendo e a quelle che lavorano negli ospedali, dando una grossa mano al Paese».

Foto: Getty Images