Riunione interlocutoria tra FIGC e Comitato tecnico-scientifico. Dopo la Germania, anche Bulgaria e Turchia fissano la data della ripartenza

Riunione interlocutoria tra FIGC e Comitato tecnico-scientifico. Dopo la Germania, anche Bulgaria e Turchia fissano la data della ripartenza

Mentre Fiorentina e Sampdoria continuano a fare i conti con tesserati e dipendenti positivi al COVID-19 (tre giocatori e altrettanti componenti dello staff fra i viola, quattro giocatori in casa blucerchiata), altre due nazioni dopo la Germania si apprestano a far ripartire il calcio. Si tratta della Bulgaria e della Turchia, i cui massimi campionati riprenderanno rispettivamente il 5 e il 12 giugno. In Italia, invece, la riunione odierna tra FIGC e Comitato tecnico-scientifico del Governo si è conclusa senza un verdetto, con i tamponi agli atleti, la copertura assicurativa e la gestione degli eventuali contagi a torneo in corso che rimangono i nodi cruciali. Nei prossimi giorni il Comitato presenterà una relazione su quanto emerso oggi al ministro della salute Roberto Speranza, che si confronterà poi con il premier Giuseppe Conte e il ministro dello sport Vincenzo Spadafora.

Foto: Imago Images