Saputo:

Saputo: “Vogliamo fare almeno 52 punti e finire tra le prime dieci. I giovani sono il cuore del Bologna, se ci sarà la possibilità di rinforzarci la coglieremo”

Oltre alle risposte fornite alle testate giornalistiche bolognesi tramite un video pubblicato su Bfc Tv, questa mattina il patron rossoblù Joey Saputo ha rilasciato alcune dichiarazioni anche a Sky Sport. Ecco le sue parole:

Tra sofferenze e soddisfazioni – «Quando devo vedere le partite in televisione soffro molto, sia per il Montreal che per il Bologna. Per quanto riguarda i rossoblù, credo che se non avessimo sprecato qualche occasione oggi avremmo una situazione di classifica migliore. Sono comunque soddisfatto di come giochiamo, del mister e del gruppo tecnico, e credo che l’attuale modulo darà tanto a questa squadra».

Occhi aperti sul mercato – «Se ci sarà l’opportunità di prendere un attaccante la valuteremo senz’altro. Nel luglio 2019 abbiamo approntato un piano di investimenti ponendoci degli obiettivi per i successivi tre anni, per cui possiamo e vogliamo farlo: se avremo l’occasione di migliorare la squadra la coglieremo».

Comprare (e vendere) talenti per crescere – «Crediamo molto nella scoperta e nella successiva maturazione dei giovani talenti come mezzo per far crescere la squadra. Capiamo anche che ci sono momenti in cui dobbiamo venderne alcuni per portare del capitale per rinforzare la rosa, ma al momento i nostri ragazzi sono il cuore del Bologna e siamo molto tranquilli relativamente ad alcune scelte fatte su di loro».

Il Bologna cerca casa – «Il nuovo Dall’Ara fa parte della visione del Bologna che vogliamo essere nel futuro, e a questo proposito sta tutto procedendo secondo i piani: se entro i prossimi sei mesi troveremo uno stadio provvisorio nel quale giocare, il passo successivo sarà l’inizio del progetto di ristrutturazione nel 2022».

Obiettivi alla portata – «Quest’anno vogliamo fare almeno 52 punti e finire tra le prime dieci, sono un po’ deluso dalle chance sprecate in questo inizio di campionato ma non va dimenticato che la nostra è una squadra giovane, che può crescere e riuscire a centrare l’obiettivo che ci siamo dati».

Foto: Imago Images