Tomiyasu:

Tomiyasu: “I momenti positivi e negativi ci sono per tutti. In Italia gli attaccanti vivono per segnare, Ronaldo il più difficile da affrontare”

Nella giornata di ieri Takehiro Tomiyasu ha fatto visita alla selezione Under 16 del Giappone, raccontando ai ragazzi la sua esperienza in Nazionale e scendendo nel particolare riguardo al campionato italiano, con diversi spunti interessanti:

Sbagliando si impara – «Alla mia prima gara col Giappone venni superato da un attaccante che andò a segnare, ma grazie a quell’esperienza sono cresciuto. I momenti positivi e negativi ci sono per tutti, bisogna nutrirsi di entrambi per migliorare».

Apprendimento e maturazione – «Per un difensore le cose principali sono il posizionamento e la direzione del corpo, in Italia sto lavorando molto su questo, mentre sul piano della mentalità è chiaro che non si possa giocare bene ogni singola partita, ma anche quando si commette un errore è importante rialzarsi subito e guardare avanti».

CR7 sopra tutti – «In Italia difendere è difficile perché gli attaccanti vivono col desiderio di segnare, sono molto aggressivi e non ti danno il tempo di riflettere. Il più difficile da affrontare è sicuramente Cristiano Ronaldo, anche quando non è al 100%, perché la sua visione di gioco e la sua potenza sono diverse da quelle di ogni altro calciatore».

Foto: Getty Images