Ufficiale: Euro 2020 diventa Euro 2021. Ceferin e la UEFA:

Ufficiale: Euro 2020 diventa Euro 2021. Ceferin e la UEFA: “Questo rinvio ha un costo enorme ma la priorità è la salute”

Adesso è ufficiale: la UEFA, al termine della riunione in videoconferenza con i rappresentanti delle 55 Federazioni associate, i Consigli dell’European Club Association e delle Leghe europee e un rappresentante della FIFPro, ha deciso di rinviare al 2021 l’Europeo in programma dal 12 giugno al 12 luglio 2020. «Questo spostamento – si legge nel comunicato diffuso oggi pomeriggio – aiuterà i campionati nazionali, attualmente bloccati per l’emergenza COVID-19, a concludersi. Tutte le competizioni UEFA e le partite (comprese le amichevoli) per club e selezioni nazionali, sia maschili che femminili, sono sospese fino a nuovo avviso. I playoff dell’Europeo e i match amichevoli previsti per fine marzo saranno disputati nella finestra internazionale di inizio giugno, con riserva di nuove modifiche. È stato istituito un gruppo di lavoro, con la partecipazione delle Leghe e dei rappresentanti dei club, per esaminare le soluzioni relative al calendario che consentirebbero di completare la stagione».
Aleksander Ceferin, presidente dell’UEFA, ha poi aggiunto: «Siamo alla guida di uno sport che è stato messo in ginocchio da questo avversario invisibile e in rapido movimento. È in questi momenti che la comunità calcistica deve mostrare responsabilità, unità, solidarietà e altruismo. La salute dei tifosi, degli staff e dei giocatori è la nostra priorità numero uno, ecco perché la UEFA ha presentato una serie di opzioni per consentire alle varie competizioni dell’attuale stagione di chiudersi in sicurezza, e sono orgoglioso della risposta dei miei colleghi. C’è stato un vero spirito di collaborazione, tutti hanno capito di dover sacrificare qualcosa per ottenere il miglior risultato. Era importante che, in quanto organo di governo del calcio europeo, la UEFA guidasse tale processo e facesse il più grande sacrificio. Lo spostamento di Euro 2020 ha per noi un costo enorme – ha spiegato Ceferin – ma faremo del nostro meglio per garantire che i finanziamenti fondamentali per il calcio di base, il calcio femminile e lo sviluppo del gioco nei nostri 55 Paesi non vengano condizionati da tutto questo. Ringrazio inoltre Alejandro Domínguez e la CONMEBOL, che hanno deciso di posticipare anche la Copa América 2020, dando la possibilità ai club e alle Leghe europee di avere meno disagi possibili relativamente alla disponibilità dei giocatori, così come il presidente della FIFA Gianni Infantino, che si è detto disponibile a fare qualunque cosa sia richiesta affinché il nuovo calendario funzioni. Le nuove date proposte per l’Europeo – ha concluso il capo dell’UEFA – vanno dall’11 giugno all’11 luglio 2021».

Foto: Getty Images