Emergenza Coronavirus, il 72° Torneo di Viareggio rinviato a data da destinarsi

Emergenza Coronavirus, il 72° Torneo di Viareggio rinviato a data da destinarsi

Questa mattina Alessandro Palagi, presidente del Centro Giovani Calciatori, ha annunciato il rinvio a data da destinarsi della 72^ edizione del Torneo di Viareggio, che si sarebbe dovuta svolgere dal 16 al 30 marzo. Ecco le sue dichiarazioni, rilasciate durante la conferenza stampa che si è tenuta presso il Palazzetto dello Sport locale: «Negli ultimi quindici giorni abbiamo iniziato un piano d’azione importante, che consisteva in un costante monitoraggio della situazione. Una situazione che ha coinvolto tutti, quindi anche lo sport. Abbiamo iniziato a contattare i club stranieri per conoscere il loro pensiero, la volontà di partecipare o meno al torneo, continuando in questa indagine monitorando lo scenario, in continuo cambiamento. Abbiamo compreso che Rayo Vallecano e Botafogo avrebbero rinunciato, dunque siamo partiti con un altro piano d’azione, parlando con le squadre italiane (tra di esse anche il Bologna, ndr) e ricevendo subito una risposta positiva. Quelle già partecipanti erano convinte, quindi ci siamo mossi per garantire comunque gli otto gironi ‘pieni’. Tra le altre cose, ci siamo confrontati anche con la Federazione per fare il punto sulla situazione, e con i campi esterni per avere sedi pronte in qualsiasi momento. Tre giorni fa tale piano è però cambiato ancora – ha spiegato in conclusione Palagi – e il Consiglio Direttivo, ringraziando tutti gli addetti ai lavori per l’impegno profuso, ha deciso di combattere questo fenomeno sconosciuto sospendendo la 72^ edizione del Torneo di Viareggio, ma senza annullarla».

Foto: viareggiocup.com