Stivanello:

Stivanello: “Con l’Under 17 abbiamo iniziato la stagione al meglio. Appena ho visto il centro tecnico del Bologna non ho avuto dubbi”

Questo pomeriggio Riccardo Stivanello, difensore del Bologna Under 17, si è presentato e raccontato ai microfoni di Bfc Tv all’interno del nuovo format Salotto Rossoblù. Ecco le due dichiarazioni:

Un veneto rossoblù – «Mi chiamo Riccardo Stivanello e sono un difensore centrale del Bologna Under 17. Ho origini venete perché sono nato a Dolo, in provincia di Venezia, ma ormai da due anni vivo qui a Bologna».

Primi in classifica – «Abbiamo iniziato al meglio il campionato, dopo il pareggio contro la Lazio ci siamo riorganizzati e siamo riusciti a vincere tutte le altre partite. La nostra qualità migliore credo sia proprio il fatto di riuscire in poco tempo a cancellare le cose sbagliate e pensare subito all’impegno successivo».

Grande chance – «Ho iniziato la carriera nella squadra provinciale del mio paese, poi ho giocato due anni nel Cittadella e finita l’Under 14 ho avuto l’opportunità di passare al Bologna. Appena ho visto il centro tecnico non ho avuto dubbi sulla scelta…».

Ambientamento felsineo – «Il mio posto preferito sono le Due torri e la via principale della città».

Due compagni spassosi – «Credo che la coppia Corazza-Mazia sia insuperabile, riescono sempre a portare energia all’interno del gruppo e a farci sorridere tutti».

Casteldebole al tempo del COVID – «È un periodo difficile, all’interno del campus bisogna portare sempre la mascherina sia nelle sale ricreative che in mensa, e usare tutte le precauzioni del caso, igienizzando spesso le mani».

Parola bolognese preferita – «Polleg (sorride, ndr)».

Test di dialetto – «Acsé as żúga såul in Paradís (lo legge cavandosela abbastanza bene, ndr). Un saluto a tutti i tifosi rossoblù!».