Bologna, col Sassuolo un punto di puro cuore: 1-1 firmato da Soriano e Caputo, gara condizionata dal VAR

Bologna, col Sassuolo un punto di puro cuore: 1-1 firmato da Soriano e Caputo, gara condizionata dal VAR

Dopo il derby tra le formazioni Primavera, giocato nel pomeriggio sotto le Due Torri e vinto 1-0 dai neroverdi, i ‘grandi’ di Sassuolo e Bologna si sfidano al Mapei Stadium per la 23^ giornata di Serie A. De Zerbi, reduce dal successo esterno di misura sul Crotone, opta per un 4-2-3-1 con Locatelli e Magnanelli in mediana, Maxime Lopez sulla trequarti, Djuricic e Berardi esterni offensivi e Caputo unica punta. Sul versante opposto Mihajlovic, che deve fare i conti anche con le assenze di Dijks (affaticamento) e Poli (nascita della figlia), si schiera in maniera speculare, con Hickey terzino sinistro, Svanberg preferito a Schouten come partner di Dominguez a centrocampo e Orsolini di nuovo al suo posto sulla fascia destra.
Subito dopo il calcio d’inizio gran cross di Tomiyasu e anticipo decisivo di Muldur su Sansone, mentre la risposta dei padroni di casa arriva al 5’ ed è un diagonale di Caputo che sfiora il palo. Al 10’ Soumaoro si prende un enorme rischio in fase di partenza dal basso e Tomiyasu deve salvare tutto in extremis su Djuricic, poi al 17’ i rossoblù passano in vantaggio: situazione simile, con errore di Magnanelli a ridosso della propria area, pressing vincente di Barrow su Marlon e assist per la stoccata nel sacco di Soriano. Da lì in avanti la gara procede sui binari dell’equilibrio, con incursioni da una parte e dall’altra, ma al 30’ ecco un altro episodio chiave: tackle deciso di Hickey su Muldur, l’arbitro La Penna lascia proseguire ma il VAR Nasca lo richiama alla on field review, che si chiude con un cartellino rosso a dir poco esagerato per il giovane scozzese.
Felsinei ridotti in dieci, dentro De Silvestri per Svanberg con Soriano abbassato vicino a Dominguez, e Sassuolo che comincia a spingere forte in cerca del pareggio: al 41’ inserimento di Muldur stoppato sul più bello da Soumaoro, al 46’ botta dalla distanza di Locatelli parata da Skorupski, e al 48’ conclusione da sottomisura dello stesso Locatelli su cui il portiere polacco si fa trovare ancora prontissimo. Si va così al riposo con il BFC in vantaggio ma anche la netta sensazione che nella ripresa ci sarà da soffrire le pene dell’inferno.
E infatti, manco a dirlo, al 7’ del secondo tempo i neroverdi pareggiano: tiro da fuori di Djuricic sporcato dalla difesa, palla che rimane lì e sinistro imparabile di Caputo a gonfiare la rete. Al 12’ Soumaoro interviene alla disperata su un cross basso proprio di Caputo destinato al neo entrato Traoré ed evita il 2-1, poi al 16’ una rasoiata dell’ivoriano si perde a lato di un soffio. Mihajlovic prova a cambiare qualcosa e inserisce Schouten, Skov Olsen e Palacio per Sansone, Orsolini e Barrow, disponendosi sostanzialmente a cinque dietro, ma il copione del match rimane lo stesso: c’è da stringere i denti. Alla mezzora Skorupski risponde da campione su un colpo di testa di Marlon su traversone di Rogerio, mentre al 35’ Caputo non inquadra il bersaglio da posizione defilata.
De Zerbi tenta il tutto per tutto mandando in campo pure Raspadori e Defrel, e quest’ultimo al 39’ lascia partire un mancino dai venti metri che Skorupski blocca senza troppi affanni. Il brivido più grande corre però lungo le schiene rossoblù al 40’, quando Berardi controlla di fino al limite dell’area e lascia partire un mancino chirurgico che non trova la porta per pochissimi centimetri. Gli ultimi giri di lancette trascorrono fra una preghiera e un gioco di suola di Palacio, che nasconde la sfera a tre avversari nei pressi della bandierina del corner, e il triplice fischio di La Penna certifica per il Bologna un pareggio di puro cuore e un punto d’oro. Visto come si erano messe le cose, stasera va bene così.

SASSUOLO-BOLOGNA 1-1

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur (25’ st Toljan), Marlon, Ferrari G., Rogerio; Locatelli, Magnanelli (1’ st Traoré); Berardi, M. Lopez (42’ st Raspadori), Djuricic (25’ st Defrel); Caputo.
A disp.: Pegolo, Ayhan, Chiriches, Kyriakopoulos, Peluso, Obiang, Haraslin, Oddei.
All.: De Zerbi

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Soumaoro, Hickey; Svanberg (34’ pt De Silvestri), Dominguez (36’ st Baldursson); Orsolini (17’ st Skov Olsen), Soriano, Sansone (17’ st Schouten); Barrow (17’ st Palacio).
A disp.: Da Costa, Ravaglia F., Antov, Mbaye, Juwara, Vignato.
All.: Mihajlovic

Arbitro: La Penna di Roma
Ammoniti: 47’ st Traoré (S)
Espulsi: 30’ pt Hickey (B)
Marcatori: 17’ pt Soriano (B), 7’ st Caputo (S)
Recupero: 3’ pt, 3’ st

Simone Minghinelli

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images