Stagione 1993-1994: la rinascita del club e la beffa playoff

Stagione 1993-1994: la rinascita del club e la beffa playoff

La Serie C, di nuovo.
Il fallimento.
La folla fuori dal Tribunale e gli applausi per il nuovo presidente Giuseppe Gazzoni Frascara.
La ricostruzione del club.
Il supporto di altri cinque imprenditori bolognesi (Mario Bandiera, Franco Goldoni, Giandomenico Martini, Marco Pavignani, Angelo Rovati) e di Coop Emilia-Veneto.
La nomina di Luca Cordero di Montezemolo a vicepresidente onorario.
La (ri)nascita del Bologna FC 1909.
Il grande ex Eraldo Pecci come direttore sportivo e il giovane Alberto Zaccheroni come allenatore.
Il ritorno di Ivano Bonetti e gli acquisti – tra gli altri – di Cecconi, Ermini, Pazzaglia e Pergolizzi.
La linea verde: Pepè Anaclerio e Giuseppe Campione.
L’alternanza Cervellati-Bini in porta.
La batosta di Leffe e il pareggio casalingo col Fiorenzuola.
L’esonero di Zaccheroni e l’arrivo di Edy Reja.
Il mercato di novembre: Marco Negri dal Cosenza e l’altro ‘figliol prodigo’ Marco De Marchi dalla Juventus.
La trasferta di Palazzolo.
Le sette vittorie di fila e la speranza che si riaccende.
Il 2-0 sulla Spal in un Dall’Ara gremito e il sorpasso in testa alla classifica.
L’improvviso calo e la discesa fino al quarto posto.
Il primo colpo di genio del patron: Gabriele Oriali nuovo d.s.
La doppia semifinale playoff contro la Spal.
Il bolide all’incrocio di Zamuner e la rasoiata del futuro rossoblù Olivares sotto l’Andrea Costa.
L’arbitro Farina di Novi Ligure e i mille torti: tutti contro tutti.
L’illusorio gol di Pazzaglia nel diluvio di Ferrara.
L’arbitro Freddi di Sassari e i cartellini rossi a Pergolizzi e Tarozzi.
La triste conferma: sarà ancora Serie C.

Serie C1, girone A: 4° posto, 58 punti (ai playoff).
Playoff: eliminazione in semifinale (vs Spal).
Coppa Italia: eliminazione al primo turno (vs Padova).
Coppa Italia Serie C: eliminazione ai sedicesimi di finale (vs Montevarchi).
Formazione tipo (4-4-2): Cervellati; Murelli, Casabianca, De Marchi, Pergolizzi; Presicci, Ermini, Anaclerio, Troscè; Negri, Cecconi.
Allenatore: Zaccheroni (1^-12^), Reja (13^-34^ e playoff).
Miglior marcatore campionato: Cecconi (12).
Record presenze campionato: Pergolizzi (32).
Acquisti: Bonetti (Sampdoria), Cecconi (Palermo), De Marchi (Juventus), Ermini (Ancona), Murelli (Taranto), Negri (Cosenza), Presicci (Perugia), Sacchetti (Reggiana), Spigarelli (Palermo), Pazzaglia (Cesena), Pergolizzi (Ascoli), Zago (Torino).
Cessioni: Belotti (Monza), Bucaro (Foggia), Casale (Nola), Evangelisti (Cosenza), Incocciati (Ascoli), Iuliano (Salernitana), Neri (Fano), Pazzagli (Roma), Padalino (Lecce), Pessotto (Verona), Pilato (Centese), Sermenghi (Olbia), Sottili (Triestina), Turkyilmaz (Galatasaray).

© Riproduzione Riservata

Foto: Minerva Edizioni