Fame

Fame

Tenete bene sotto mira tutti quelli come me, che hanno ancora fame (Jovanotti, ‘Fame’, 2017) – Il gioco di gambe con cui lascia sul posto due difensori doriani e scodella un pallone sulla testa di Orsolini, magari non sarà proprio fame, ma voglia di fare qualcosa di buono decisamente sì. Musa Barrow fa il suo ingresso a Marassi e cambia faccia al Bologna, e al triplice fischio ha solo parole dolci quanto semplici: un pensiero per la nonna recentemente scomparsa e uno per la gente di Bergamo, quella che per anni è stata anche la sua gente.
A distanza di pochi minuti, invece, il mister che lo ha tenuto in panchina con l’intento di fargli spaccare la partita – e almeno da questo punto di vista è stato accontentato – gli rivolge ben altre considerazioni. Lo stesso Musa che ha appena acceso le aree del piacere nel cervello dei tifosi rossoblù, viene bacchettato da Mihajlovic in quanto pigro, svogliato, perennemente in prima marcia.
Che strano, questo intreccio. Per anni la piazza si è dovuta accontentare di esaltarsi per giocatori che spesso non erano baciati da chissà quale talento, «però che fame, ragazzi». Oggi gli uomini da copertina, quelli giovanissimi ma con fan molto più giovani che sognano un giorno di diventare come loro, non hanno negli occhi quel fuoco preteso da Sinisa. Orsolini, se Skov Olsen non fosse fermo ai box, contro la Sampdoria sarebbe uscito dopo il primo tempo (parola del tecnico), e lo stesso danese ha spesso lasciato a desiderare in termini di garra.
Verrà un giorno in cui i virgulti rossoblù non si accontenteranno più «di quello che gli ha dato Dio», e punteranno sistematicamente alla giugulare degli avversari: sarà il giorno in cui anche Miha non avrà davvero nulla da rimproverargli. Scenari meravigliosi potranno aprirsi quando tutti i talentini a sua disposizione saranno sue perfette appendici, espressioni in campo di ciò che lui è e trasuda dalla panchina. E agognare quei giorni dopo una bella vittoria non è ingordigia, solamente fame covata troppo a lungo.

Fabio Cassanelli

© Riproduzione Riservata

Foto: Getty Images