Non possiamo chiudere gli occhi

Non possiamo chiudere gli occhi

Non possiamo chiudere gli occhi, dillo forte a certe persone (Eros Ramazzotti, ‘Non possiamo chiudere gli occhi’, 2009) ‒ Il duro sfogo di Mihajlovic arrivato nel post Bologna-Sassuolo, quando ha ammesso di aver mandato ‘a quel paese’ l’arbitro Fourneau perché non ne stava condividendo la gestione dei cartellini, è coinciso con la 31^ giornata di campionato. Fino a quel punto, solo in sei occasioni il Bologna aveva terminato la gara con un solo ammonito tra le sue fila, in un’unica partita ne aveva avuti appena due, e la singola ammonizione di Dominguez in Bologna-Genoa era stata preceduta e seguita dall’espulsione diretta di Schouten e da quella per doppio giallo di Denswil (in fondo all’articolo la tabella contenente tutti questi dati).
Dopo la sfuriata del tecnico serbo, ovvero nelle ultime quattro partite, per ben tre volte i rossoblù hanno ricevuto una sola ammonizione, mentre ieri sera contro l’Atalanta i sanzionati sono stati due. Una casualità? Pensarlo sarebbe un insulto all’intelligenza di tifosi e appassionati. Ma non è affatto consolante sapere che, per avere una conduzione arbitrale non certo a proprio favore ma semplicemente equa, si debbano alzare i toni.
Per più di tre quarti di stagione, i cartellini sono piovuti sui giocatori felsinei con irrisoria facilità, arrivando a penalizzare fortemente una squadra già falcidiata dagli infortuni e dalle ben note difficoltà extra-calcistiche. Passare al vittimismo, o peggio al complottismo, sarebbe tanto facile quanto inutile. Tuttavia, così come la classe arbitrale si è rivelata evidentemente sensibile alle recenti parole di Sinisa, è da escludere a priori l’idea che per qualche ragione i direttori di gara subiscano (o meno) il fascino di certi club, e tendano ad interpretare ogni episodio a seconda della maglia indossata dal protagonista in questione, più che per il fatto in sé?

9^ giornata, 27 ottobre: Bologna-Sampdoria 2-1 (1 ammonizione);
10^ giornata, 30 ottobre: Cagliari-Bologna 3-2 (1 ammonizione);
13^ giornata, 24 novembre: Bologna-Parma 2-2 (1 ammonizione);
18^ giornata, 6 gennaio: Bologna-Fiorentina 1-1 (2 ammonizioni);
24^ giornata, 15 febbraio: Bologna-Genoa 0-3 (1 ammonizione, 1 doppia ammonizione, 1 espulsione diretta);
25^ giornata, 22 febbraio: Bologna-Udinese 1-1 (1 ammonizione);
27^ giornata, 22 giugno: Bologna-Juventus 0-2 (1 ammonizione);
28^ giornata, 28 giugno: Sampdoria-Bologna 1-2 (1 ammonizione);
32^ giornata, 12 luglio: Parma-Bologna 2-2 (1 ammonizione);
33^ giornata, 15 luglio: Bologna-Napoli 1-1 (1 ammonizione);
34^ giornata, 18 luglio: Milan-Bologna 5-1 (1 ammonizione);
35^ giornata, 21 luglio: Atalanta-Bologna 1-0 (2 ammonizioni).

Fabio Cassanelli

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images