Barrow e Poli spaccano il derby, Schouten domina e disegna, ma è l'intera squadra a fornire una prestazione di spessore

Barrow e Poli spaccano il derby, Schouten domina e disegna, ma è l’intera squadra a fornire una prestazione di spessore

Skorupski 6 – Si fa sempre trovare quando la Spal lo chiama in causa. Il portiere polacco sembra aver messo da parte timidezza e incertezze.

Tomiyasu 7 – Ritmi alti, qualità, grinta: prestazione assai convincente in entrambe le fasi. Salvando anche un gol con un gesto atletico importante. Peccato per il giallo rimediato nel finale: salterà il Brescia
Danilo 6,5 – La saggezza e il senso della posizione la fanno da padroni, a 35 anni la sua presenza è ancora imprescindibile.
Paz 6 – Causa il rigore ma poi cresce alla distanza, facendo a sportellate con Petagna senza temerlo. Vicinissimo al gol nella ripresa, fornisce una prova convincente: in Serie A c’è spazio anche per lui.
Mbaye 6 – Non si sgancia quasi mai, ma difensivamente è impeccabile.

Poli 7 – Sua la rete che mette in ghiaccio la vittoria al Mazza, ma il gol è solo la ciliegina sulla torta dopo una prestazione maiuscola.
Schouten 7,5 – La miglior partita della sua ancora breve avventura bolognese. Personalità, grinta e pulizia, recupera mille palloni e detta geometrie sempre interessanti e taglienti. Molto ma molto bene.

Orsolini 6 – Il suo lo fa sempre, non dimenticando mai di dare manforte a Tomiyasu, ma non è in vena di magie.
Soriano 7 – La rete del pareggio, in collaborazione con Vicari, un gol divorato ma di lì a poco l’assist per il 3-1 e tante altre giocate preziose. Equilibratore fondamentale nello scacchiere rossoblù.
Palacio 7 – Comincia un po’ in sordina, poi cresce dispensando sacrificio e classe un po’ ovunque. Fantastico.

Santander 6 – Vicino alla rete nel primo tempo, non gli si può certo imputare scarsità d’impegno. Ma il gol su azione, pur tenendo a mente infortuni e scarso impiego, comincia a mancare da troppo tempo.

Barrow (13′ st) 7 – Spacca il derby con un gol favoloso, poi aiuta i compagni ripiegando anche difensivamente. Innesto di spessore.
Skov Olsen (25′ st) 6 – Ci prova due volte dal limite, con scarsa precisione. Alla terza è Berisha a negargli a gioia del gol con un mezzo miracolo.
Svanberg (36′ st) 6 – Determinato a mettersi in luce, una volée alta di poco e una sassata che impegna il portiere estense.

Mihajlovic 7,5 – Un derby preparato in modo perfetto. Tre punti bellissimi e pesantissimi, da qualsiasi angolazione li si guardi.

Arbitro Fabbri e assistenti 5 – Salvato due volte dal VAR: non vede il rigore su Di Francesco (che comunque qualche piccolo dubbio lo lascia ancora) e se ne inventa uno ai danni di Santander. Proteste da ambo le parti per qualche fallo di troppo fischiato, specie a centrocampo, mentre la Spal lamenta un mancato secondo giallo a Paz.

Mario Sacchi

© Riproduzione Riservata

Foto: Getty Images