Bene Hickey e De Silvestri, meno i centrali. Svanberg sempre più a suo agio in mediana, buono l'impatto di Santander e Vignato

Bene Hickey e De Silvestri, meno i centrali. Svanberg sempre più a suo agio in mediana, buono l’impatto di Santander e Vignato

Skorupski 6 – Nel primo tempo, intervento decisivo su una bella conclusione di Luis Alberto. Nel secondo lo spagnolo lo trafigge con una cannonata imparabile per chiunque, mentre Immobile lo supera con un colpo di testa da distanza ravvicinata.

De Silvestri 6,5 – Buona spinta, nessun errore madornale e qualche sbavatura. Nel finale trova anche il gol della bandiera, che aggiunge solo rimpianti in più.
Danilo 5,5 – Salva un gol quasi fatto con una scivolata determinante su Akpa Akpro, ma poco dopo rovina tutto con un erroraccio in uscita a centrocampo, consegnando la palla dell’1-0 a Luis Alberto.
Tomiyasu 5,5 – Oltre settanta minuti rassicuranti dopo alcune amnesie avute contro il Sassuolo, poi si addormenta colpevolmente su Immobile e gli lascia segnare indisturbato il 2-0.
Hickey 6,5 – Tecnica, personalità e attenzione in netta crescita, è a suo agio in una linea difensiva che accetta di assumersi grandi rischi.

Schouten 6,5 – Instancabile recupera-palloni e uomo d’ordine se ce n’è uno. Gira sempre con la stessa marcia, ma è anche vero che non è a lui che si chiedono strappi e invenzioni decisive.
Svanberg 6,5 – Il suo complicato rapporto con le reti annullate si arricchisce di un nuovo sfortunato episodio. Ad ogni partita sembra sempre più a suo agio nei due davanti alla difesa.

Orsolini 5,5 – Sfiora il capolavoro su punizione, ma la sua è una partita scialba. Possiamo scriverlo senza che ci dedichi la prossima esultanza?
Soriano 6 – Stasera non era facile trovare spazi per inventare: cerca corridoi e spesso trova muri, ma per l’equilibrio della squadra è sempre prezioso.
Sansone 5,5 – Da più di un anno ha smesso di essere il giocatore che era quando arrivò a Bologna. Spreca una chance da titolare che probabilmente riavrà a breve.

Palacio 6 – Aggiunge Hoedt alla lista dei difensori a cui ha provocato giramenti di testa.

Baldursson (27′ st) 5,5 – Il suo ingresso non aggiunge né toglie nulla alla gara.
Barrow (27′ st) 6 – Impegna Reina al primo pallone che riesce a toccare.
Santander (35′ st) 6 – Difende palloni, assicura presenza in mezzo all’area e oggi trova anche un assist. Davvero merita solo dieci minuti a partita?
Vignato (35′ st) 6 – Prova a spaventare Reina con una fotocopia della conclusione di Barrow, ma non ha più fortuna del compagno.
Denswil (44′ st) s.v. – Entra solo per far riposare Hickey con qualche minuto di anticipo rispetto al cronometro.

Mihajlovic 6 – Tre punti in cinque partite e gara numero 38 con almeno un gol al passivo: la squadra gioca bene, è sfortunata sotto molti aspetti e paga dazio alla prima sbavatura, difficile prendersela con lui ma…

Arbitro Irrati e assistenti 4 – Davvero risibile il tocco di Schouten su Leiva che porta all’annullamento, tramite on field review chiamata dal VAR Mazzoleni, della rete del possibile 1-0 di Svanberg. Mazzoleni che invece dorme nella fase finale del match, quando Soriano viene prima trattenuto in area su azione da corner e in seguito scalciato da Parolo, mentre Acerbi ci mette un braccio birichino. Sarebbe ora di finirla con questa disparità di trattamento.

Fabio Cassanelli

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images