Denswil il simbolo di un pomeriggio storto per tutto il Bologna. Massa, direzione indisponente

Denswil il simbolo di un pomeriggio storto per tutto il Bologna. Massa, direzione indisponente

Skorupski 6,5 – Una delle sue migliori partite in rossoblù viene vanificata dalla peggiore prestazione delle difesa (e segnatamente dei centrali). Sventa al 25′ il vantaggio genoano respingendo d’istinto su Sanabria, poi evita momentaneamente il raddoppio distendendosi su Sturaro. Il resto non è a lui riconducibile.

Tomiyasu 5,5 – Dal suo lato prende vita, con un bel cambio di gioco, l’azione del vantaggio genoano. Però si disimpegna bene e gioca spesso di prima, cosa rara per un terzino.
Bani 5 – Partenza a razzo (tenta anche il tiro da fuori), poi si perde in più frangenti. Come quando lascia un’autostrada aperta a Sturaro, occasione che può costare il 2-0 con qualche minuto d’anticipo.
Danilo 4,5 – La peggior partita da quando veste questa maglia. Va in confusione sistematicamente, e concede troppo spazio al collega di reparto Soumaoro per il gol iniziale.
Denswil 4 – Malissimo in campo, peggio nella gestione dei cartellini. Si fa ammonire e in quanto diffidato salterà l’Udinese, mandando in tilt le scelte sulla martoriata corsia sinistra. Poi, per non sapere né leggere né scrivere, si fa anche espellere con un inutile fallo in area, dopo aver tentato un improponibile palleggio: resterà anche in diffida.

Poli 5,5 – Parte bene, come tutti nei primi venti minuti, ma poi si affloscia andando in confusione e perdendo nerbo. Finché la squadra tiene, è il leader del reparto.
Schouten 4 – Fallo d’impeto ma sciocco. La sua entrata a martello costringe il Bologna ad una partita in salita e all’inferiorità numerica per oltre un’ora.

Orsolini 5 – Non illumina e non va mai vicino alla soglia di pericolosità. Prestazione anonima, anche se il suo ruolo risulta pesantemente condizionato dagli assestamenti tattici derivati dall’espulsione di Schouten.
Svanberg 5,5 – Volenteroso e bellino a vedersi ma poco concreto. tenta il tiro molte volte con scarsa precisione. Crescerà, ma la distanza con Soriano è ancora tanta.
Barrow 5,5 – Tanta gamba, tanta qualità nel passaggio e nel breve, qualche tiro mal assestato ma coraggioso. Rimane forse il giocatore più temuto del match.

Palacio 5,5 – Ci mette l’anima fino alla fine, almeno fino allo 0-2. Ma serve a poco. È una brutta giornata per tutti.

Dominguez (16′ st) 5,5 – Bocciato in partenza, entra a risultato già compromesso e prova a portare in avanti quanti più palloni possibili.
Skov Olsen (16′ st) 5 – Entra sullo 0-2 a mezzora dalla fine ma non ci mette la minima energia, o almeno non la fa vedere.
Juwara (34′ st) s.v. – Giusto un cameo.

Mihajlovic 5,5 – Pomeriggio storto, non tanto per colpa sua. Nonostante le assenze e gli acciacchi, la partita fino alla mezzora ha un senso, quindi lo perde completamente in seguito all’ingenuità di Schouten. Con l’Udinese sarà ancora emergenza difensiva, ma si dovrà rialzare subito la testa.

Arbitro Massa e assistenti 5 – Direzione di gara indisponente, piena di tanti, troppi ‘piccoli’ fischi in direzione genoana. Nell’episodio clou del rosso a Schouten è decisivo il VAR Nasca.

Luca Baccolini

© Riproduzione Riservata

Foto: Getty Images