Errori individuali un po' dappertutto e poche sufficienze, il Bologna va in crescendo ma alla fine si incarta da solo

Errori individuali un po’ dappertutto e poche sufficienze, il Bologna va in crescendo ma alla fine si incarta da solo

Tempo di Lettura: 2 minuti

I voti ai protagonisti di Bologna-Empoli.

Skorupski 5,5 – Nel primo tempo tiene a galla il Bologna, poi al 75′ non va abbastanza convinto in uscita bassa, la palla resta nell’area piccola e Bandinelli trova il più facile dei gol vittoria.

De Silvestri 5 – Decisamente appannato, la squadra trova più spinta e opzioni quando lascia il posto a Kasius.
Posch 5 – Più in difficoltà rispetto ad una settimana fa, al 10′ si esibisce in un pericoloso retropassaggio alla cieca che manda in porta Lammers, ed è in ritardo sullo stesso olandese in occasione del gol di Bandinelli.
Lucumí 5,5 – Meno reattivo rispetto alle prime uscite, sia quando deve difendere che quando c’è da giocare la palla.
Cambiaso 5 – Gioca un pessimo primo tempo, rischiando di regalare un gol a Satriano. Nel secondo è più coinvolto e cerca spesso di rendersi pericoloso, generando anche un rigore cancellato dal VAR per fuorigioco.

Medel 6 – Trasferisce la sua leadership pochi metri più avanti, abbassandosi di tanto in tanto tra i due centrali difensivi, e dà battaglia a chiunque transiti dalle sue parti.
Schouten 5,5 – Presente in copertura, ma ora che là davanti il Bologna ha più opzioni dovrebbe cercare maggiormente la verticalizzazione.

Orsolini 5 – Un paio di staffilate respinte da Vicario e tantissimi errori tecnici e di scelta che fanno spazientire il pubblico rossoblù: fischi per lui.
Soriano 5 – Ritrova una posizione più congeniale ma non ancora i guizzi che ci si aspetta da lui, il Bologna vive il suo momento migliore quando il capitano esce dal campo e si passa al 3-4-3.
Barrow 5 – Nel primo tempo sbaglia tanto ma perlomeno tenta di inventare qualcosa, nella ripresa sparisce.

Arnautovic 5,5 – Meno coinvolto del solito e forse condizionato dal fastidio alla coscia, al 77′ ha sulla testa una clamorosa chance per il pareggio ma la stampa sulla base del palo.

Dominguez (12′ st) 6 – Gioca più arretrato rispetto a Soriano e scuote la squadra recuperando diversi palloni. Sul finale gli saltano i nervi per le perdite di tempo dell’Empoli e si prende un giallo evitabile.
Kasius (12′ st) 6 – Prezioso in fase di spinta, confeziona subito un bel cross per Arnautovic ma stavolta l’austriaco sbaglia e gli cancella l’assist.
Aebischer (33′ st) 5 – Viene inserito quando gli altri hanno già ottanta minuti sulle gambe, ma in copertura arranca comunque.
Vignato (33′ st) 5 – Ennesimo ingresso impalpabile: amarezza.
Zirkzee (43′ st) 5,5 – Ha lo sguardo giusto, lavora bene un paio di palloni sporchi e centra una traversa incredibile a pochi passi dalla porta: probabilmente avrebbe meritato qualche minuto in più.

Motta 5,5 – In avvio ci si aspettava un Bologna con tutt’altro piglio, ma i primi venti minuti sono un’agonia. Poi la squadre cresce fino a sfoderare un buon secondo tempo (anche grazie alla sua decisione di passare al 3-4-3), con imprecisione e sfortuna che però aprono la strada al colpaccio empolese. Sprazzi di calcio anche piacevole non cancellano una sconfitta brutta e pesante: il materiale sembra esserci ma di sicuro c’è tanto lavoro da fare.

Arbitro Volpi e assistenti 6 – Al 60′ il direttore di gara assegna un rigore netto al Bologna (braccio largo di Stojanovic) ma il VAR gli segnala un precedente fuorigioco di Cambiaso. In generale sceglie la linea morbida, non estraendo alcun cartellino fino all’89’, poi sventola cinque gialli prima del triplice fischio: tutti giusti.

Fabio Cassanelli

© Riproduzione Riservata

Foto: Getty Images (via OneFootball)